ALESSANDRIA – Nella sera della cerimonia di premiazione delle “Botteghe storiche” si è parlato del valore della tradizione e del passato per Alessandria. L’appuntamento ha celebrato i negozi che da decenni hanno accompagnato i clienti negli acquisti rendendo unico lo shopping cittadino. Una serata accompagnata anche dall’ironia di Gelindo, il famoso protagonista della commedia dialettale, da anni rappresentata nel teatro San Francesco, che approfittando del ruolo, e quello che rappresenta per gli alessandrini, ha voluto lanciare un appello alle tante istituzioni e ai “personaggi importanti” presenti.

Gelindo, interpretato da Fabio Bellinaso, ritagliandosi una parentesi seria e accorata, ha chiesto di impedire che i frati cappuccini vadano via dal convento di Alessandria, come annunciato mesi fa. A ottobre 2022 infatti lasceranno il complesso religioso in via San Francesco. La mensa dei poveri continuerà a fornire i propri servizi grazie all’intervento della Diocesi, ma la forzata assenza dei francescani rappresenterà una grande perdita per tutta la città, ha puntualizzato Gelindo. Il celebre pastore ha perciò invitato “le autorità presenti a impegnarsi per convincere i frati a rimanere in qualche modo, perché anche i miracoli a volte possono avvenire“.

adv-785