ALESSANDRIA – Si intitola “L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio” il nuovo libro di Piercarlo Fabbio, scritto insieme a Piero Teseo Sassi per il Museo Etnografico C’era una volta, in occasione degli 850 anni. Stampato in 500 copie e edito da MF Studios, racconta le origini della città attraverso una sorta di operazione di archeoantropologia culturale. Come vivevano, come lavoravano nei campi e cosa cucinavano gli alessandrini nel 1168 sono solo alcune domande che il libro soddisferà. L’espediente narrativo e un dialogo immaginario dei due autori sul Ponte Meier. Il libro, scritto in collaborazione con Mauro Remotti, si potrà acquistare al Museo C’era una volta, in piazza della Gambarina 1. Nello stesso luogo si terrà la presentazione, il prossimo 27 novembre alle 17.30.