ALESSANDRIA – Si rafforza l’intesa tra Alessandria e Ryazan. Giovedì una delegazione proveniente dalla città russa ha incontrato le autorità cittadine. Ospitati nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio, a Palatium Vetus, il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e la presidentessa della duma cittadina Iulia Vladimirovna Rokotyanskaya hanno firmato un documento che consolida la cooperazione tra le due realtà in ambito economico, commerciale, tecnico-scientifico, turistico, artistico, culturale e sociale.

A legare già le due città il ricordo dell’eroe partigiano Feodor Poletaev, ucciso a Cantalupo Ligure durante la Seconda Guerra Mondiale.

Oltre al presidente del Consiglio Comunale Emanuele Locci e tutti gli assessori, ad accogliere la delegazione russa c’erano anche il presidente della Provincia di Alessandria Gianfranco Baldi, nonché dei rappresentanti dell’Università del Piemonte Orientale, il Pro-Rettore Roberto Barbato e il Direttore del Digspes Salvatore Rizzello, il presidente di Confindustria Alessandria Maurizio Miglietta e il presidente della Camera di Commercio Giampaolo Coscia.

La Delegazione russa era composta anche da Igor Tishin, Vice capo dell’Amministrazione di Ryazan, Sergey Gomozov, Capo dell’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Amministrazione di Ryazan, Feodor Michajlovic Poletaev, nipote di Feodor Poletaev e dal Console Federazione Russa a Milano, Alexander Lillenurm.

Nel pomeriggio, la delegazione russa ha visitato la mostra “Alessandria scolpita” a Palazzo Monferrato, dove ha incontrato anche diversi imprenditori locali. La giornata alessandrina dei rappresentanti di Ryazan si è conclusa alle Sale d’Arte di Alessandria dove hanno potuto condividere la partecipazione all’evento “Innamorati”.