OVADA – Sono 22 gli avvisi di garanzia recapitati nei giorni scorsi ad altrettanti dipendenti dell’Asl di Alessandria in servizio all’ex ospedale Sant’Antonio di Ovada. In base a quanto riportato da Ansa, durante le indagini condotte due anni fa dalla Guardia di Finanza, sotto la guida del pm Silvia Saracino della Procura di Alessandria, le 22 persone sarebbero uscite in orario di lavoro per svolgere attività personali senza timbrare il cartellino e ora sarebbero accusate di truffa aggravata.