ACQUI TERME – Si aggiunge una nuova possibilità formativa per i giovani acquesi. L’amministrazione comunale di Palazzo Levi ha infatti deciso di finanziare circa la metà dell’importo necessario a realizzare il laboratorio per le esercitazioni pratiche del nuovo corso biennale “Operatore del Benessere – Estetica” del Polo scolastico composto da Enaip e Centro Alberghiero.

Il nuovo percorso formativo verrà attivato dall’anno scolastico 2017/2018 ed è rivolto ai ragazzi dai 15 ai 17 anni che abbiano frequentato almeno un anno di scuola superiore. Il corso biennale “Operatore del Benessere – Estetica” andrà quindi ad ampliare la già ricca offerta formativa del Polo Scolastico guidato da Domenico Parodi che conta circa 700 alunni, 33 dipendenti diretti e circa 50 collaboratori. Continua dopo il banner

adv-689

Il Polo scolastico è una delle realtà formative più grandi del Piemonte, sia in termini di numero complessivo di ore di formazione erogate (più di 24mila) che per gli innumerevoli e variegati indirizzi proposti. In questo anno scolastico è stato ad esempio introdotto il corso sperimentale Duale in due diverse modalità, entrambe finalizzate a far acquisire agli allievi una maggiore professionalità, inserendoli in contesti lavorativi adeguati.

Il primo è un Quarto Anno, dedicato a chi è già in possesso di Qualifica, e che, al termine, rilascia, previo superamento di un esame finale, un Diploma Tecnico Professionale; è stato previsto, inoltre, un periodo di Alternanza Scuola-Lavoro di circa 500 ore, nelle aziende del territorio.

C’è poi anche un secondo corso triennale, sempre in modalità Duale, gestito da En.A.I.P. in collaborazione con il Centro Alberghiero focalizzato in particolare sulla tecnica alberghiera ed al far aumentare la consapevolezza degli allievi nel loro settore, avvicinandoli al mondo del lavoro con un periodo di stage già a partire dal secondo anno.

Va, inoltre, menzionato il Ristorante Didattico, un’iniziativa finalizzata a promuovere ed accrescere le competenze dei ragazzi, dando loro l’opportunità di confrontarsi con la realtà operativa e sperimentando l’attività lavorativa nel contesto scolastico, con veri clienti e la supervisione degli insegnanti di pratica.

Sono state intraprese numerose sinergie con l’estero: dalla presenza in Vietnam (per presentare il progetto “Made in Italy sulla via dell’Oriente”, volto sia a far conoscere l’enogastronomia italiana sia ad illustrare tutti i percorsi di istruzione e formazione nel settore della cucina e della ristorazione presenti sul territorio) a quella in Tunisia (inserita nel progetto della “Settimana della cucina italiana nel mondo”); fino ad arrivare alla recente visita dei rappresentanti di un Istituto Professionale dell’Estonia. Tutto questo per favorire una sempre maggiore presenza del Centro e dei suoi studenti nel panorama europeo e non solo.