ALESSANDRIA – Solo tra qualche mese si saprà se Alessandria riuscirà a calamitare fondi europei per creare una mobilità alternativa sostenibile in città. La scorsa settimana è stato infatti presentato a Bruxelles il progetto messo a punto da diversi soggetti capeggiati dal Comune di Alessandria per il bando ‘Urban Innovative Action’ (UIA) .

Il progetto, realizzato in collaborazione con l’ufficio Programmazione Europea e Europe Direct della Provincia, Amag Mobilità, Ascom, Università del Piemonte Orientale e Politecnico di Torino, ha un valore complessivo di 4,5 milioni di euro e in tre anni mira a integrare il trasporto pubblico con il ‘car-sharing’, il ‘car-pooling’ e il ‘bike-sharing’, anche dal punto di vista delle tariffe. Ora non resta quindi che tenere le dita incrociate, in attesa della decisione della commissione esaminatrice.