“Piove, governo ladro!”: Dove nasce questa espressione
adv-369

RADIOGOLD – La nostra rubrica dedicata ai modi di dire rispolvera una frase ricorrente e piena di ironia nei confronti di chi è al governo, di qualunque colore. Parliamo dell’espressione “Piove, governo ladro“. Quando il malcontento nei confronti della politica è particolarmente forte anche la responsabilità della pioggia infatti viene attribuita a chi è al potere. Secondo alcuni questa espressione sarebbe da attribuire ai contadini del regno lombardo-veneto che, nelle stagioni piovose, prevedevano raccolti significativi e quindi anche maggiori tasse. Tra le ipotesi anche quelle legate al Granducato di Toscana dove venne tassato il sale, pesato nei giorni di pioggia per fare in modo che il governo ne traesse maggiori profitti.

adv-196

La tesi più credibile tuttavia è quella legata a una vignetta satirica. Venne pubblicata nel 1861 su “Il Pasquino” (giornale satirico torinese fondato nel 1856) in cui erano stati disegnati tre mazziniani al riparo dalla pioggia che aveva fatto fallire una loro dimostrazione a Torino. Il testo recava appunto la frase “Piove, governo ladro!”.

adv-971