I 10 consigli per ottenere un’abbronzatura sana e uniforme

RADIOGOLD – Con l’arrivo dell’estate in molti cercano la tintarella perfetta. Ma se da una parte il sole può essere un nostro alleato, dall’altra bisogna saperlo dosare con intelligenza. I benefici che i raggi portano al nostro organismo sono infatti tanti: favorisce il rilassamento muscolare, aiuta a dormire meglio, fa bene alla pelle, migliora l’umore, allontana lo stress e fa bene anche alle nostre ossa. Un’esposizione prolungata al sole, soprattutto se senza protezione, può portare malattie piuttosto serie alla pelle. Ecco allora 10 consigli per una tintarella uniforme ma sana.

IL FOTOTIPO GIUSTO

Tra le prime cose da tenere a mente è il proprio fototipo. Non bisogna mai sottovalutarlo. Il fototipo è una classificazione usata in dermatologia per distinguere i vari tipi di pelle basandosi sulla qualità e quantità di melanina prodotta in condizioni normali. Si parte dal fototipo 1 che indica una pelle quasi lattea sino al fototipo 6 che è pelle nera. Ad ogni fototipo è associato un Fattore di Protezione Solare (SPF o FPS) indicato sulle confezioni delle creme. Per approfondire il consiglio è quello di consultare il Manuale di dermatologia medica e chirurgica.

TINTARELLA GRADUALE

L’esposizione al sole deve essere sempre fatta in maniera graduale. Questo significa che, se siete alla prima tintarella della stagione, non dovete esporvi troppo. Sdraiarsi al sole per ore appena arrivati al mare, nonostante la crema di protezione solare, è il modo migliore per danneggiare la vostra pelle. Cercate quindi nei primi giorni di esporvi gradualmente e non troppo a lungo per dare alla cute il tempo di attivare un’adeguata produzione di melanina.

L’UTILIZZO DELLA CREMA SOLARE

Applica più volte nella giornata la crema solare. È fondamentale per la protezione dai raggi del sole oltre che nutrire e non far seccare la pelle. L’applicazione va effettuata ogni ora o due, oppure ogni 45 minuti circa in caso di bagni frequenti. Il consiglio è quello di utilizzare sempre protezioni solari resistenti all’acqua. Ne esistono di vari tipi e gradazioni. Per le pelli più sensibili c’è la Rilastil Solari MD. Ottimo prodotto anche la Bionike Defence Sun Latte Spray Protezione 50+ oppure La Roche-Posay Anthelios Latte per il Corpo SPF 50+. Molto valido anche la Garnier Ambre Solaire Spray Gachette Protettivo IP 50+.

adv-663

ORE MENO CALDE

Per prendere il sole bisogna evitare le ore centrali della giornata, ovvero dalle 11 del mattino sino alle 16 del pomeriggio. Prendere il sole in questo lasso di tempo significa correre maggiori rischi di scottature. I momenti migliori per abbronzarsi in tranquillità sono il mattino e il tardo pomeriggio.

SPALMATE TUTTO IL CORPO CON LA CREMA

Uno degli errori più frequenti quando ci si abbronza è quello di dimenticare una parte del proprio corpo. Esistono prodotti specifici per la protezione solare del viso, delle labbra e delle mani, ma, anche in assenza di questi, è fondamentale proteggerli con la crema solare.

CAMMINATE DI TANTO IN TANTO

Ogni tanto fate una passeggiata. Si tratta di una pratica ideale per distribuire le radiazioni solari su tutto il corpo ed evitare scottature da effetto barbecue.

VIETATO STARE SOLO AL SOLE

Come ricordavamo poco più in su non è il massimo passare tutto il giorno al sole. Per questo è necessario programmare dei bagni frequenti per rinfrescare il nostro corpo o passare un po’ di tempo all’ombra. Se siete in spiagge assolate, senza alberi nei paraggi, è meglio portarvi dietro un bell’ombrellone ampio e capace di resistere a eventuali folate di vento che possa effettivamente proteggervi dai raggi nelle ore più calde. In alternativa va bene anche una pratica tenda da spiaggia, facile da montare e decisamente confortevole soprattutto se si hanno bambini.

BEVETE MOLTO E MANGIATE TANTA FRUTTA

Stare tanto al sole può portare a una certa disidratazione. Per questo è importante mangiare alimenti ricchi di vitamine A, C ed E presente in frutta e ortaggi. Esistono in commercio anche degli integratori di sali minorali come Gatorade, Powerade o Energade. Potete anche preparare a casa degli estratti seguendo le invitanti ricette presenti nel libro 150 estratti e succhi di frutta e verdura.

PROTEGGETE IL VOSTRO CAPO

Forse non lo sapete, ma sole e salsedine possono danneggiare anche i vostri capelli. Esistono spray per nutrire i capelli ed evitare che diventino stopposi e simile a paglia. Per levare la salsedine dopo un bagno, fate una doccia con acqua dolce, oppure portate delle bottiglie che utilizzerete solo per risciacquare i vostri capelli. Se siete uomini e i vostri capelli sono solo bei ricordi, ricordate di passare la crema solare anche sulla testa o di tenere un cappellino.

UTILIZZATE IL DOPOSOLO

Dopo la vostra giornata in spiaggia, per continuare a nutrire la pelle, utilizzate un doposole. Anche poco prima di andare a letto. Oltre a idratare la pelle vi permetterà di fissare più a lungo l’abbronzatura. È utile anche in caso di scottatura. Ne esistono di vari tipi. Tra quelli che consigliamo si trova il Bionike Defence Sun Balsamo Doposole per pelli già leggermente abbronzate. Prodotto valido anche il Garnier Ambre Solaire Doposole, Latte Idratante Lenitivo, Arricchito con Aloe Vera oppure la NIVEA SUN Latte Doposole Hydrate in Flacone.

Photo by Charisse Kenion on Unsplash