Cinque consigli per vincere l’insonnia causata dal caldo estivo
adv-77

RADIOGOLD – Occhi sbarrati, sudore eccessivo e quel continuo girarsi e rigirarsi sul materasso. Riuscire a dormire d’estate, soprattutto quando il termometro raggiunge temperature torride, risulta spesso una vera e propria impresa. Eppure, nonostante il caldo a volte soffocante, bastano alcuni semplici accorgimenti per riuscire a riposare in maniera più che decorosa. La National Sleep Foundation ha elencato cinque pratici consigli per evitare di passare le notti in bianco. Intanto il nostro consiglio è quello di consultare il libro Insonnia. Il male del nuovo secolo. Come combatterla con successo, senza farmaci, e aumentare i livelli di energia e la performance, un volume che vi indirizzerà a notti decisamente più serene. Da tenere a mente anche Superare l’insonnia. Come dormire meglio con la terapia cognitivo-comportamentale. Ma torniamo ora ai consigli della National Sleep Foundation.

BERE MOLTA ACQUA

L’idratazione risulta essere cruciale, soprattutto d’estate. È consigliabile bere almeno un litro e mezzo o due di acqua al giorno abbandonando per un po’ bevande alcoliche o gassate che, seppur bevute fresche, aumentano la temperatura corporea. Se il corpo è ben idratato, aumenta meglio la sua resistenza e sopportazione al calore. Allo stesso tempo, però, non bisogna esagerare con l’acqua troppo fredda che potrebbe provocare una congestione o causare dolori allo stomaco.

NON DORMIRE NUDI

Sembra un paradosso, ma dormire senza vestiti d’estate è controproducente. Gli esperti, infatti, consigliano di indossare indumenti leggeri e comodi perché aiutano ad assorbire il sudore accumulato durante la notte. Evitate i tessuti di tipo sintetico che trattengono il caldo e creare irritazioni. Meglio quindi abiti 100% cotone. Questo discorso vale sia per gli indumenti ma soprattutto per le lenzuola.

DOCCIA FREDDA PRIMA DI ANDARE A DORMIRE

Una rigenerante doccia fredda può dare una mano a prendere sonno. Secondo la National Sleep Foundation la doccia calda fa aumentare l’umidità in casa ecco allora una doccia fresca o, al massimo, tiepida. Inoltre l’acqua fredda abbassando rapidamente (ma non bruscamente) la temperatura corporea concilia il sonno e libera la pelle dal sudore.

MATERASSO COMODO

Prendere sonno e dormire bene dipende anche dalla qualità del materasso su cui si dorme. In estate l’importanza di avere un materasso sottile è fondamentale: più basso è, più al fresco si riposa. Questo perché l’aria calda tende a salire, averlo quasi a livello del pavimento può dare una grossa mano. L’ideale sarebbe usare il futon, il tipico letto giapponese che poggia direttamente sul pavimento.

MANGIARE LEGGERO

Evitate le abbuffate di proteine e carboidrati soprattutto alla sera. Con il caldo potrebbero essere indigeste o comunque aumentare l’apporto di acqua richiesto in questo periodo dal proprio corpo. Meglio mangiare tanta frutta e verdura. In linea di massima cibi poco calorici e freschi sono la scelta migliore.

Photo by Jen Theodore on Unsplash