Dal campionato all’Europeo: i consigli ai fantallenatori di Dottor Fanta
adv-658

RADIOGOLD – Finito il campionato, è il momento di parlare di Europei. Sono tante le squadre da tenere d’occhio quest’estate ed altrettanti i talenti da acquistare per il vostro personalissmo FantaEuropeo. Gli esperti di Dottor Fanta, che possono essere consultati anche su Instagram, vi presenta qui i consigli e le analisi per prepararvi al meglio in vista di Euro2020.

 IL GIRONE A DELL’ITALIA

Partiamo subito con la nostra nazionale, anche perché le aspettative verso l’Italia di Mancini sono davvero alte. La coppia Immobile-Belotti può fare faville, soprattutto in un girone come questo. È consigliabile prenderli insieme, in modo da avere sempre un titolare. In porta Donnarumma promette grandi prestazioni e possibili clean sheet. Intriga anche Insigne, che spesso ha dimostrato di saper fare bene in nazionale. A centrocampo non può mancare Jorginho, fresco di vittoria in Champions League con il Chelsea. Nella Turchia, occhi puntati sul fantasista Calhanoglu. Sarà il pilastro della formazione di Senol Günes, difficile privarsene. Bonus all’orizzonte anche per Yazici e Buralk Yilmaz. Cautela invece con Cengiz Ünder, che può portare gol e assist ma parte indietro nelle gerarchie. Attenzione anche alla Svizzera che annovera alcuni giocatori interessanti tra i suoi convocati. Xhaka è il capitano e un titolare fisso, ci si può puntare. Spostandoci in difesa, spicca Ricardo Rodríguez. L’ex Milan potrebbe finire in ballottaggio ma è pur sempre rigorista. Davanti il bomber è Seferovic. Anche nel Galles occhio all’italiano Ramsey, deve riscattarsi dopo una stagione con alti e bassi. Inutile dire che Gareth Bale non si tocca, in nazionale soprattutto. Interessante anche Daniel James del Manchester United. Il 23enne listato attaccante è rientrato di nuovo tra i convocati di Ryan Giggs, ed è dato da subito tra i titolari.

IL GIRONE B CON IL BELGIO DI LUKAKU E MERTENS

Nel Gruppo B, il Belgio è il grande favorito per il passaggio del girone. Molti dei giocatori a disposizione di Roberto Martínez sono davvero incredibili. Impossibile però non sottolineare le qualità di De Bruyne, Lukaku, Courtois e della difesa Vertonghen-Alderweireld. Occhio anche a Mertens, che in passato ha fatto bene in nazionale, e ai fratelli Hazard. La Danimarca invece si affida al suo capitano Simon Kjaer per la difesa, con lui il voto positivo è assicurato. In porta intriga Kasper Schmeichel, ma i malus in un girone come questo potrebbero essere molti. Occhio anche ai bonus di Eriksen e Poulsen. Nella Finlandia invece l’attenzione è per Pukki, i suoi gol saranno indispensabili. Nella Russia osservato speciale Miranchuk, si è già fatto valere in campionato e al fantacalcio. In attacco c’è da considerare Dzyuba, attaccante d’esperienza autore fino ad ora di una stagione fantastica.

IL GIRONE C DELL’INTRAMONTABILE PANDEV

Il Gruppo C si preannuncia impegnativo per l’Austria. Proveranno comunque a farsi valere Alaba e Sabitzer, da prendere. Grande chance per l’ex Inter Lazaro, si può puntare su di lui coprendosi. Più sicuro del posto Laimer, che promette buone prestazioni. In avanti spazio ad Arnautovic. Ma sarà dura per gli austriaci superare il girone da primi in classifica, dovendo fronteggiare una rosa fenomenale come quella dell’Olanda. Gli orange stupiscono per la quantità di giovani e vecchi talenti che possono schierare. Depay è un titolarissimo, promette bonus e buone prestazioni. Intriga Quincy Promes, che con la sua velocità può fare male alle difese avversarie. In attacco occhi puntati sull’ariete Luuk de Jong. Ha esperienza, grandi giocatori alle sue spalle, ed è pronto a regalare bonus. De Jong, de Ligt, Van de Beek e soci saranno ovviamente pezzi pregiati in sede d’asta, attenzione a non pagarli troppo però. Nello stesso gruppo dell’Olanda, c’è da agire con cautela con la Macedonia del Nord. Grazie ad un intoccabile Goran Pandev, la formazione di Igor Angelovski si è incredibilmente qualificata ad Euro2020, ma fare di più sembra difficile. Da tenere d’occhio l’Ucraina, forte di un super Malinovskyi che può portare molti bonus. Yarmolenko può essere un acquisto d’esperienza, ma occhio alla titolarità. In attacco Tsygankov è giovane e ha buone qualità, da considerare.

IL GRUPPO D CON INGHILTERRA E CROAZIA

Più semplice invece la situazione per Inghilterra e Croazia nel Gruppo D. Gli inglesi hanno come al solito una rosa d’eccellenza. Oltre all’inamovibile Harry Kane, sono da seguire Phil Foden e Mason Mount, che possono fare bene. Sterling in attacco promette molti bonus, ma attenzione anche alla velocità di Rashford. Anche per la Croazia grandi giocatori in campo. Luka Modrić rimane il faro di questa squadra, le sue doti tecniche non si discutono. In attacco fiducia ad Ante Rebic, da acquistare. Occhio però anche a Ivan Perisic, che in nazionale sa farsi valere. Ma nonostante Inghilterra e Croazia siano avversari temibili, la Scozia non si arrenderà facilmente. La formazione di Steve Clarke si affida al Capitano del Liverpool Robertson, che promette qualità e quantità. Non è da sottovalutare Forrest, che potrebbe anche portare bonus se dovesse partire dalla panchina. Dà invece maggiore sicurezza di voto McTominay, da considerare. Passaggio ai gironi che si preannuncia arduo anche per la Repubblica Ceca. Spiccano in chiave offensiva Patrik Shick e Jakub Jankto, eventuali bonus dovrebbero partire con ogni probabilità da loro. Soucek a centrocampo intriga per titolarità e buoni voti, potete puntarci.

IL COMPLESSO GIRONE E DEI TANTI ‘ITALIANI’

Per la Polonia invece si prospetta una sfida a tre contro Spagna e Svezia. Gli uomini di Paulo Sousa possono fortunatamente contare su uno degli attaccanti più forti in circolazione: Robert Lewandowski, da prendere senza neanche pensarci, magari in coppia con Milik. Polonia che però dimostra anche di possedere una buona difesa, soprattutto per la presenza di Wojciech Szczęsny in porta. A centrocampo, occhi puntati sull’assistman (e non solo) Piotr Zielinski, autore di una stagione sublime con il Napoli. Per quanto riguarda la Spagna, i profili interessanti sono senza dubbio molti. Prendete Morata in attacco e non ve ne pentirete. A centrocampo può far comodo l’esperienza di Thiago Alcantara, cuore delle Furie Rosse, ma attenzione alla titolarità che gli verrà contesa da Koke e Pedri, talentino del Barcellona. Ovviamente la qualità dei vari Oyarzabal, Olmo, Torres e Moreno sarà imprescindibile: porteranno bonus e sono da prendere. Nella Svezia pesa l’assenza ormai assicurata di Zlatan Ibrahimovic. La fiducia è quindi riposta nell’astro nascente Dejan Kulusevski, che ha dimostrato grandi capacità in questa stagione con la maglia della Juventus. Attenzione anche a Svanberg del Bologna, che non è sicuro del posto da titolare ma sa come subentrare con qualità. Discorso simile per il giovane Alexander Isak, pronto, anche partendo dalla panchina, a regalare molti bonus ai fantallenatori. 

GIRONE F INFERNALE CON PORTOGALLO FRANCIA E GERMANIA

Spostandoci nel Gruppo F in quanto a qualità c’è solo l’imbarazzo della scelta. La Francia, prima favorita alla vittoria degli Europei stessi, abbonda di top players. A cominciare dall’attacco, guidato dal tridente incubo dei difensori GriezmannBenzemaMbappé. Occhio però anche a Dembelé, che quando si accende diventa imprendibile. N’Golo Kanté potrebbe fermare gli avversari con lo sguardo se volesse, difficile non prenderlo. In difesa Varane assicura voti e buone prestazioni,  più consigliato di Lenglet e Kounde. Parlando poi di Portogallo è scontato nominare lui, il leader indiscusso, di questa nazionale: Cristiano Ronaldo, che è sempre e comunque un acquisto da fare. Al suo fianco c’è come al solito Joao Felix, decisamente più economico ma con la possibilità di portare molti bonus. Bernardo Silva può fare bene, soprattutto perché con CR7 davanti potrebbe portare anche molti assist. A centrocampo Palhinha sarà un centrocampista da monitorare, può essere preso in sordina. Infine, anche se potrebbe venire a costarvi molto, è da acquistare Bruno Fernandes. Il centrocampista viene da una stagione pazzesca, e non sembra aver ancora finito di stupire. Anche la Germania quest’anno sembra davvero agguerrita, e di certo ha i giocatori giusti per andare avanti. Promosso l’attacco composto da Gnabry, Werner e Sané, si prevede una pioggia di bonus. Ma occhio anche alla porta, difesa dall’ottimo Manuel Neuer. Resta tuttavia aperto il ballottaggio con Ter Stegen, e per andare sul sicuro è meglio averli entrambi. Sfida aperta dunque tra Portogallo, Francia e Germania, ma senza dimenticarsi dell’Ungheria. La formazione di Marco Rossi difficilmente vedrà il sole degli ottavi di finale. Da sottolineare comunque il profilo di Adam Szalai, che proverà a mantenere alto l’orgoglio della sua nazionale.