A spasso per il Piemonte: il cammino sul Colle del Maurin
adv-70

PIEMONTE – Se vi piace passeggiare in montagna, il Piemonte è ricco di sentieri che potete percorrere in tranquillità, per trascorrere una giornata in solitudine, con gli amici o in famiglia. Quest’oggi vi proponiamo il sentiero del Colle del Maurin, Val Maira, provincia di Cuneo. Si parte da Dronero, e si risale la valle fino ad Acceglio, e si prosegue per Chiappera. Subito dopo si imbocca la strada a destra che vi porta fino alle Grange Collet, dove potrete parcheggiare la vostra automobile.

Dalle Grange Collet proseguite a sinistra (segnavia T13) e seguite le indicazioni per il Col del Maurin: l’itinerario si svolge sul percorso di una vecchia mulattiera selciata. Andando oltre, troverete una balza; superata, il sentiero prosegue nel vallone e raggiunge una distesa erbosa. Risalite il percorso, fino a raggiungere il lago della Sagna del Colle.

Continuata a camminare, salite l’interno di una stretta gola; qui i pendii sono un po’ ripidi: dopo qualche chilometro arriverete sul Colle del Maurin. Il percorso potrà essere completato in circa 2.30 ore di cammino più ritorno. Come tutto il territorio piemontese, la zona del cuneese presenta molti prodotti tipici: vini, insaccati, dolci, olii, ma anche frutta e conserve. Tra i frutti si possono trovare diverse varietà di mele, dalla Rossa alla Fuji, dalla Gialla alla Renetta; tra le carni, invece, una prelibatezza è l’agnello sambucano, razza autoctona della Valle Stura. Anche tra formaggi la scelta è ampia: Bra, Castelmagno, Murazzano e Raschiera sono tra i più conosciuti. La zona, inoltre, è anche un buon terreno in cui trovare ottimi funghi e tartufi.