A spasso per il Piemonte: l’escursione ai laghi Verdi nelle valli di Lanzo
adv-623

PIEMONTE – Con l’estate che avanza a grandi passi, per la rubrica A spasso per il Piemonte abbiamo deciso di andare in luoghi freschi. Proprio come quelli dei laghi Verdi nelle valli di Lanzo. Si tratta di un percorso adatto a tutti e volendo si può fare un giro ad anello che riporta da dove si è partiti. Una volta arrivati ai laghi si passa dal lago Paschiet (percorso 216) per poi scendere a valle verso la frazione Cornetti.

adv-684

Con l’automobile raggiungete Lanzo Torinese e proseguite in direzione di Germagnano, Pessinetto e Ceres. Da qui si prosegue lungo la provinciale della val d’Ala sino a Balme dove, prima dell’abitato, inizia una strada in discesa che porta alla frazione Cornetti. Parcheggiate l’auto nel piazzale in fondo al borgo e imboccate a piedi l’evidente sterrato che in cinque minuti porta sino alla frazione Frè. Terminata la strada è necessario attraversare il torrente e inoltrarsi in un rado boschetto di larici. Si dovrà nuovamente guadare un piccolo corso d’acqua e alla fine della vegetazione si raggiunge l’alpe Pian Salè. Da qui bisogna proseguire verso sinistra in un boschetto di larici, si accede così al selvaggio vallone del Paschiet.

Si deve proseguire nel proprio cammino tralasciando la deviazione per il lago Paschiet in direzione del pianoro in cui sorge l’alpe Pian Buet. Dall’alpeggio bisogna salire tra la fitta vegetazione e in circa 40 minuti si potrà intravedere il limpido lago Verde Inferiore a quota 2142 metri. In pochi minuti si raggiunge anche il lago Verde Superiore a quota 2154 metri.

Poco più a monte, circa una decina di minuti dal Lago Superiore, sorge il bivacco Gino Gandolfo ( 2220 mt ). Per completare l’anello si seguono le indicazioni per il lago di Paschiet e quindi, tornando a valle, si rientra sul sentiero fatto all’andata. Il percorso è lungo circa una decina di chilometri per una durata di 4 ore e 30.