A spasso per l’Alessandrino: il sentiero dei colli pietrosi

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Questa domenica la nostra rubrica dedicata ai sentieri e alle camminate nell’Alessandrino vi porta nel cuore del Monferrato. Ci troviamo per la precisione nella zona di Alfiano Natta dove parte il cammino 737. Si tratta di un percorso poco impegnativo, adatto anche alle famiglie, che ha nelle vedute panoramiche il suo punto di forza.

Seguendo le indicazioni che si trovano sul sito della provincia arrivati ad Alfiano Natta si parcheggia l’auto in piazza Vittorio Emanuele III. Imboccata via Montubaldo si supera la chiesa e si sale tra le case per via Castello, raggiungendo una terrazza panoramica dalla quale si gode di una splendida veduta sulle colline circostanti. Al termine dell’asfalto si prosegue per strada Santo Stefano, in leggera salita tra due pareti di roccia. Sulla sinistra si intravede il baratro della cava di Alfiano, un tempo utilizzata per l’estrazione di di materiale da costruzione e abbandonate circa cinquant’anni fa.

Superata la cava si procede in salita e svoltando a sinistra si arriva su un colle dove si trovano un prato e una piccola vigna; da questo punto si può nuovamente apprezzare la bellezza del paesaggio. Si prosegue su una carrozzabile che attraversa boschetti di querce e frassini alternati ad affioramenti rocciosi seguendo i segnavia che conducono nei pressi della cava di Cardona. In corrispondenza di una svolta a sinistra si apre uno scenario sulle colline del Monferrato e, seguendo la comoda strada inghiaiata, si transita nei pressi di una piccola area attrezzata, giungendo in breve alla frazione di Cardona; nei pressi della chiesetta di Sant’Agata si gira a sinistra e superate le ultime case di via Troglio si segue la strada campestre fiancheggiata da tre grandi esemplari di bagolaro (Celtis australis).

Sempre seguendo la comoda strada che successivamente ridiventa asfaltata, si supera un bivio dove si tiene la destra e in breve si ritorna alla piazza del Gatto da dove era partito l’itinerario. Scarica qui la mappa.