In viaggio con le Serie Tv: il fascino della Turchia con Love is in the air

RADIOGOLD – Ti è mai capitato di iniziare una serie tv pensando “lo guardo per la trama” e ritrovarti a prenotare un B&B nella città dov’è ambientata? Hai mai fantasticato di prendere un caffè al Central Perk (il famoso bar di Friends) o fare serata al Lux, assaporare un pain au chocolat passeggiando sulla riva della Senna? Se la risposta è “OH MIO DIO,  SÌ” allora sai meglio di chiunque altro che le serie tv non sono solo intrattenimento. Le cosiddette fiction, quelle belle, sono desideri di avventure che non sapevi di voler fare finché non hai premuto il tasto play. Sono i luoghi che non sapevi di voler visitare, sono i cibi che non vedi l’ora di mangiare.

Quindi eccoci qui, a parlare non solo di storie travolgenti ma anche di luoghi che devi vedere con i tuoi occhi. E chissà che, magari leggendo questo articolo, oltre a trovare una nuova serie tv preferita, troverai anche la meta per il prossimo viaggio con gli amici o l’idea per una fuga romantica con il partner. Bene: è ora di partire. Allaccia la cintura. Meta di oggi la Turchia con l’articolo di Sharon Ferrara autrice della pagina Instagram Alla ricerca di Serie Tv.

SEN ÇAL KAPIMI: UNA PORTA SULLA TRAVOLGENTE TURCHIA

Iniziamo il nostro viaggio ad Istanbul grazie proprio a Sen çal kapimi serie tv turca del 2020. Disponibile dal 31 maggio in Italia con il titolo di Love is  in the air. A farci da guida in questa città cosmopolita sono la bellissima fiorista Eda Yildiz (Hande Erçel) e l’affascinante architetto Serkan Bolat (Kerem Bursin). Eda ha sempre voluto diventare un’affermata paesaggista e lo sarebbe anche diventata se poco prima della laurea l’associazione di Serkan Bolat non le avesse ritirato la borsa di studio.

A causa di Serkan, si ritrova a lavorare come fiorista nel negozio della zia (Evrim Dogane) e invece di vivere in Italia, come aveva sempre sognato, si ritrova a vivere nel quartiere di Kireçburnu con l’amica Melek (Elcin Afacan). Mentre la nostra mancata paesaggista coltiva l’odio per l’uomo che le ha distrutto la vita, nel quartiere di Maslak Mashattan, il freddo e robotico architetto si concentra sul suo lavoro e si prepara a tenere un discorso per i laureandi della sua ex Università. Sarà proprio l’università a permettere ad Eda di scontrarsi con il suo carnefice e, come spesso accade, da un forte odio nascerà un contratto per un finto fidanzamento. Piccolo spoiler il nostro Serkan restituirà la borsa di studio ad Eda se lei si fingerà la sua fidanzata. Perché? Non vogliamo svelare troppo e per scoprirlo dovrai guardare almeno la prima puntata.

adv-645

Una storia travolgente e che rende difficile staccare gli occhi dallo schermo. A tenerti incollato non sarà solo l’intreccio turbolento delle vincente dei personaggi ma l’ardente chimica tra i due attori protagonisti. Un’intesa così potente da poter incendiare la pellicola se a raffreddare l’ambiente non avessimo anche le vicende dei personaggi secondari. Sembra la solita vecchia storia eppure ho divorato ogni singola puntata e aspetto impazientemente la seconda stagione.

DALLA SERIE ALLA REALTÀ OVVERO DAL DIVANO ALL’AEREO

Le vicende dei nostri nemici amanti ci porteranno ben lontano dalla capitale, facendoci conoscere la soleggiata provincia di Anatalya e l’antica città di Side. Spiagge e clima eccezionale non solo gli unici motivi per cui è conosciuta questa regione. Questo territorio, infatti, vanta delle riserve naturali così mozzafiato da far indossare le scarpe da trekking anche all’amico più pigro. Da visitare assolutamente Il Parco nazionale della cascata di Kursunulu, solo guardandolo attraverso lo schermo si viene avvolti da una pace assoluta. Immaginati come ti sentirai dopo esserti immerso in questo suggestivo specchio d’acqua.

Escursioni e relax sul bagnasciuga non fanno per te? Preparati a fare un tuffo indietro nel tempo. Nella città costiera di Side potrai immergerti completamente nella storia, passeggiando tra l’anfiteatro e antiche rovine per poi goderti il tramonto sotto gli occhi immortali del Tempio di Apollo. Piccola curiosità storica: questo tempio o è stato costruito nel II secolo d.C, nel punto che, all’epoca, veniva considerato il centro del mondo. Se sentirti il “re del globo terracqueo” non ti basta per convincerti, allora sappi che è stato proprio qui che Marco Antonio incontrò la bellissima Cleopatra.

Il Tempio divenne il simbolo dell’imperituro amore del condottiero romano per l’incantevole regina d’Egitto. Relax, divertimento, avventura e storia… questo è molto altro ha da offrire l’Anatalya e in generale la Turchia. Dopo un bella tazza di tè, siamo pronti per lasciare questo affascinante Paese. Chissà dove ci porterà la prossima serie.