Chi è Drusilla Foer co-conduttrice al Festival di Sanremo 2022

SANREMO – Drusilla Foer, nata come alter ego di Gianluca Gori, fotografo toscano nato a Firenze nel 1967 da una famiglia molto agiata, sarà una delle co-conduttrici del 72esimo Festival di Sanremo. Della sua vita prima della notorietà non si sa molto. Parte della sua esistenza si è consumata a New York dove ha gestito per un periodo di tempo un negozio dell’usato vintage. Nella sua biografia compaiono anche due mariti: il secondo era un belga, tale Herve Foer, mentre il primo “un texano orrendo che poi ho tradito” come Drusilla stessa aveva raccontato in un’intervista. Oggi di fatto è una vedova vista la morte del secondo marito.

adv-943

Il nome Drusilla si deve al nome di un battello su cui Foer ha confessato di aver passato una notte d’amore. Nel suo palmares da artista a tutto tondo c’è anche la carriera d’attrice con il debutto in “Magnifica presenza” opera del 2012 di Ozpetek. Nel 2022 partecipa al film “Sempre più bello” commedia di Claudio Norza. Sul piccolo schermo ha partecipato nel cast di “Strafactor“, “Matrix“, “Cr4 – la repubblica delle donne” e “Ciao Maschio“. Drusilla Foer è stata anche in libreria con un volume dal titolo “Tu conosci la vergogna. La mia vita eleganzissima“.

Drusilla Foer attualmente è molto attiva anche sui social dove spazia con video sui temi più disparati: dalla leggerezza delle chiamate alle amiche fino a temi molto importanti come la violenza sulle donne e il Ddl Zan. Nel 2022 la sua fama ha conosciuto una spinta mediatica notevole quando è stata scelta nella rosa delle cinque co-conduttrici del festival di Sanremo, accanto al direttore artistico Amadeus. L’anno scorso è stata la voce narrante de “L’histoire du soldat” di Stravinskij al Teatro Olimpico di Vicenza.