NOVI LIGURE – Era tornato a Novi da poco tempo, dopo aver scontato una pena in carcere. Il cittadino libico di 36 anni (H.R.) si era però subito fatto notare in città anche per l’atteggiamento molesto verso baristi ed esercenti del centro. Giovedì l’aggressività dell’uomo è poi esplosa contro due Carabinieri che l’avevano invitato a uscire da un bar di via Girardengo.

Alterato dai troppi bicchieri bevuti, o forse dall’assunzione di qualche sostanza, l’uomo si è subito innervosito alla vista della pattuglia entrata nel locale. Il cittadino libico è presto diventato aggressivo quando i Carabinieri hanno cercato di convincerlo a uscire dal bar. Afferrata una bottiglia di vetro, l’ha puntata minacciosamente contro i militari, riusciti per fortuna a schivare i colpi sferrati. Portato a fatica fuori, il 36enne ha poi continuato a dimenarsi per sfuggire alla presa dei Carabinieri, che nella nuova colluttazione hanno  riportato altre contusioni, per fortuna non gravi. Continua dopo il banner

adv-520

All’arrivo dei medici del 118 e di un’altra pattuglia, l’uomo è stato poi sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio e ricoverato all’ospedale di Novi. Una volta dimesso, l’uomo dovrà rispondere delle denunce per resistenza, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale fatte scattare dai Carabinieri del Comando di Novi Ligure.

(Foto di repertorio)