ALESSANDRIA – Era ricercato da un anno e mezzo il torinese di 37 anni rintracciato e arrestato dai Carabinieri della Stazione Cristo di Alessandria. L’uomo, Vittorio Bianchi, era riuscito a far perdere le sue tracce dopo la condanna a un anno e cinque mesi inflitta dal Tribunale di Ferrara per una serie di furti in abitazione messi a segno nel 2014 nella zona di Comacchio. Grazie all’attento controllo del territorio i Carabinieri sono però riusciti a individuare l’uomo in una villetta al quartiere Cristo.

adv-697

L’abitazione da inizio dicembre era nel mirino dei militari che nel tardo pomeriggio di mercoledì hanno deciso di verificare i loro sospetti. Protetto da sistema di videosorveglianza il 37enne si è accorto dell’arrivo dei Carabinieri e ha tentato di scappare a piedi nei campi vicino alla villetta. Uno sforzo risultato vano. I militari, infatti, avevano accerchiato l’abitazione e l’hanno presto bloccato e portato in carcere. Perquisita la villetta i Carabinieri hanno trovato e sequestrato diverse targhe contraffatte, italiane e straniere, un radiolocalizzatore GPS, walkie talkie e anche orologi e macchine fotografiche digitali ritenute provento di furto.

adv-376