Acqui Terme, i VeloOk funzionano: diminuita la velocità in alcune vie

ACQUI TERME – Diminuzioni consistenti della velocità e una maggiore sicurezza per tutti i cittadini. L’introduzione del sistema VeloOk in due vie di Acqui Terme ha portato i risultati sperati dalla giunta comunale. In via Nizza la velocità media è passata da 62,7 km/h a 45,25 km/h, con una diminuzione di 17,45 km/h. Dall’86% di infrazioni si è scesi al 26%. In via Einaudi si è passati dall’85,2% al 24,4% delle infrazioni, con una diminuzione di 15,16 km/h. Le infrazioni sopra i 90 km/h sono calate dai 689 casi ai 20. Attualmente i sistemi di dissuasione sono stati impiegati solo per attività di monitoraggio, ma l’Amministrazione ha intenzione di attivarli nelle prossime settimane. Il sistema nei prossimi mesi verrà anche esteso in corso Divisione e in via Alessandria. La città si doterà in tutto di 9 dispositivi fissi e di un sistema mobile.

Ero perplesso quando mi hanno parlato del progetto VeloOk. Dopo il monitoraggio e in seguito ai risultati ottenuti con il sistema, ho trasformato la mia perplessità in entusiasmo. Chi abita nelle zone dove sono stati introdotti i sistemi di dissuasione mi ha comunicato un calo drastico della velocità“, ha spiegato il sindaco della città termale Lorenzo Lucchini. “Ci troviamo a volte a piangere la scomparsa di qualche persona. È cronaca dei giorni nostri la perdita di un giovane padre di due figli: è importante avere una certa sensibilità a riguardo. Noi come città abbiamo intenzione di aumentare la soglia di sicurezza senza aggredire gli utenti. Proprio per questo motivo, stiamo organizzando una serie di incontri con i cittadini per sensibilizzarli alla sicurezza stradale“, ha aggiunto il primo cittadino.