La Polfer in azione per contrastare gli illeciti in ambito ferroviario

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Acqui Terme, Novi Ligure e Arquata Scrivia. Sono queste le stazioni ferroviarie che sono state oggetto di particolare attenzione da parte della Polfer della provincia di Alessandria. Tutta colpa dei numerosi comportamenti illeciti – soprattutto a opera di giovani studenti – segnalati e quasi del tutto debellati, anche grazie alle realizzazioni infrastrutturali del gruppo Ferrovie dello Stato.

Ma il 12 dicembre il programma Rail Safe Day non ha toccato solo l’alessandrino. Sono infatti state presidiate dagli agenti più di 30 stazioni dislocate su tutto il territorio regionale. Per permettere la capillarità del servizio sono stati impiegati 85 operatori della Polizia Ferroviaria, che hanno identificato e controllato complessivamente 320 persone oltre a numerosi bagagli con metal detector sia al seguito dei viaggiatori o custoditi presso gli appositi depositi presenti in stazione.

I servizi di prevenzione e repressione a tutela di tutti coloro che frequentano gli ambiti ferroviari hanno interessato tutte le articolazioni di Polizia del Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta, impiegando il proprio personale in controlli nelle aree di competenza anche con pattuglie lungo linea.

adv-504