Nel Nord Italia pioverà almeno fino a sabato. I fenomeni temporaleschi arriveranno dall’Algeria e dalle isole Baleari, trasportati da correnti meridionali, sempre più umide. “Si tratta di un peggioramento inusuale per metà maggio, più consono all’autunno che non alla primavera” – ha dichiarato all’ANSA il meteorologo Francesco Nucera – “Colpa dell’aria fredda che nonostante il periodo raggiunge con facilità il Mediterraneo fino a sprofondare sul Nord Africa. La risposta è un flusso di aria molto calda e umida che alimenta una energica circolazione di bassa pressione che incide negativamente su gran parte dell’Europa occidentale”.  In particolare è stata dichiarata l’allerta 2 sulla fascia alpina pedemontana e sui settori Appenninici e collinari. Previsto l’innalzamento dei corsi d’acqua e moderato rischio frane. ”La situazione non e’ al momento allarmante, ma invito tutti a usare prudenza e buon senso nelle prossime 24-48 ore e a tenersi aggiornati’‘ ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota.