Immagine Grande successo per il concerto della Fondazione Uspidalet onlus
adv-89

Divertimento, musica, spettacolo e, soprattutto grande solidarietà venerdì sera al Cinema Teatro Alessandrino per il concerto organizzato per sostenere il progetto ‘Casa Amica’ della Fondazione Uspidalet onlus. I biglietti per assistere alle esibizioni di Giovanni Allevi, Gianmaria Testa, Paolo Meneguzzi, Rita Pavone, Antonio Maggio sono andati letteralmente ‘a ruba’ e gli oltre ventimila euro di incasso della serata permetteranno ora di aggiungere ‘altri mattoni’ alla ‘Casa amica’, il luogo di inclusione sociale in cui persone con disabilità o gravi limitazioni fisiche e mentali potranno trovare un riferimento prima delle dimissioni. L’appartamento, che Fondazione Uspidalet onlus realizzerà in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera di Alessandria e numerosi partner qualificati, consentirà a molte persone di ottenere quell’autonomia necessaria per un buon livello di vita quotidiana. Come annunciato durante il concerto dalla presidente della Fondazione, Alla Kouchnerova, l’obiettivo è quello di aprire le porte della ‘Casa amica’ entro giugno 2014.
Numerosi i ringraziamenti prima dello spettacolo, ai professionisti, autorità, per i contributi per la realizzazione dello spettacolo, nelle parole della Presidente: “Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno di Rai RadioUno, del suo direttore dottor Antonio Preziosi, del dottor Foderaro, di tanti artisti che si sono esibiti e di tantissimi amici che ci hanno sostenuto in questo cammino. Un grazie particolare al Conservatorio di Alessandria, a Francesco Parise e alla Scuola Teatrale “I Pochi”, a Poppi Posillipo per i filmati, al Gruppo Paglieri spa, all’albergo “Alli Due Buoi Rossi”, al Teatro Alessandrino, alla Libreria Fissore-Ubik, alla Bioindustria spa, Cantale spa di Pontecurone, FAI – FederazioniAutotrasportatori Italiana, alla Camera di Commercio, Codelfa, Aeroporti di Roma, alla Centrale del Latte, alla Pasticceria Zoccola, a Elah-Dufour INSIS spa”.
I ringraziamenti dell’Azienda Ospedaliera affidati a Nicola Giorgione stati tre: “Ringrazio non in ordine di importanza gli artisti per la loro presenza. i professionisti dell’Azienda: grazie al loro lavoro possiamo raggiungere buoni risultati e soddisfare le necessità dei pazienti. E la Fondazione per la costanza e la determinazione: lavorare insieme significa crescere e migliorare insieme“.
All’inizio della serata sono stati presentati i progetti già realizzati dalla Fondazione Uspidalet Onlus grazie ad una rappresentazione dei Pochi, che hanno “interpretato” i risultati raggiunti dalla fondazione in collaborazione con la scuola di ballo di Margherita Borello.
Poi il palco è stato tutto per la musica, guidata da Gian Maurizio Foderaro e Gabriele Brocari, che hanno valorizzato gli artisti, riuniti ad Alessandria con l’obiettivo della solidarietà.