ALESSANDRIA – Quando si organizzano le vacanze ormai sempre più frequentemente si consultano siti on line per avere un’idea dei posti che si andranno a visitare. Tripadvisor, nella sezione “Cose da fare” fornisce indicazioni utili su luoghi e monumenti più belli e rappresenta ormai un buon termometro per capire quale sai il pensiero dei turisti sulle varie città. Siamo andati allora a spulciare tra i giudizi attribuiti ad Alessandria scoprendo alcuni spunti interessanti.

Il monumento con il maggior numero di recensioni è naturalmente la Cittadella. Le recensioni sono 518 e la maggior parte decanta la bellezza del complesso, anche se non mancano alcune puntuali critiche. Sono nettamente preponderanti le valutazioni molto positive (44% eccellente, 38% molto buono), sebbene molti giudizi arrivino da persone del territorio quindi con un possibile occhio più benevolo.

Valutazioni della Cittadella su Tripadvisor (al 10 agosto 2018)

Limitandoci ai commenti più recenti complessivamente per la Cittadella il quadro finale è buono. Un utente di Torino, per esempio, definisce l’ex fortezza, “Bellissima e imponente“. “Merita il viaggio ad Alessandria! Il complesso è veramente molto bello, grandissimo; alcune parti sono ben tenute altre necessitano di numerosi interventi ! Molto consigliato“. Giudizio buono anche da un utente di Forlì che spiega: “Il posto è carino per chi non l’avesse mai visto vale la pena entrarci e farci una passeggiata e due tre foto. Una volta lì dovete entrare e farvi guidare dal simpatico signore che gestisce il museo delle divise.” Rapito dalla sua maestosità anche un altro turista torinese: “Dopo averne sentito tanto parlare, ho visitato la Cittadella di Alessandria in occasione di un raduno di mezzi militari storici e reenactors. Si tratta di un’opera grandiosa, che solo l’ottusità della nostra politica e della nostra burocrazia impedisce di restituire all’onore del mondo. È un monumento unico nel suo genere, ottimamente conservato nelle sue linee essenziali, che necessita certamente di cospicui investimenti (che troverebbero di sicuro un ritorno) per essere valorizzato, conosciuto e fruito come merita. Si tratta di una costruzione immensa, al momento sfruttata (e recuperata) solo in minima parte. Consiglio la visita al museo delle uniformi storiche dell’Esercito Italiano, curato con passione dai volontari dell’Associazione Nazionale Bersaglieri; ricco di cimeli e materiali anche molto rari, ospita la maggior parte dei suoi pezzi in coinvolgenti ricostruzioni.”

Non mancano però le critiche. Un alessandrino per esempio scrive: “Abbiamo un capolavoro tra le mani… Messo a posto con un bel piano di sviluppo attrarrebbe anche molte persone… Invece che spendere soldi in cavolate mettete a posto la cittadella e iniziate ad organizzare super eventi, così faremo rinascere sta città“. Più lontano nel tempo il commento di Antonio da Locarno che spiega: “Transenne ovunque e lo stato di abbandono non rendono giustizia a questo gioiello che andrebbe valorizzato diversamente. Speriamo che in futuro ci sia più sensibilità verso un oggetto così interessante“. Delusa anche “Lamiriam” da Lecce perché se la “struttura è sicuramente storica e ben tenuta, la visita si limita al museo militare perché tutti gli altri “casermoni” da cui é composta sono chiusi al pubblico. Un’ora e potete andar via. Poco valorizzata“.

Da Milano un altro turista sottolinea come il posto sia “unico e bellissimo, una struttura che ha attraversato i tempi e che davvero stupisce per le geometrie architettoniche senza tempo.
Ma, mi fa impazzire di rabbia vedere quanto male sia tenuta, quanto male sia sfruttata e valorizzata. Un posto cosi’ in francia sarebbe diventato un’attrazione internazionale. In Alessandria, una fortezza diroccata.”

Tre stelle da un’altra alessandrina che rileva: “Il posto è molto ampio, al suo interno esiste una vera e propria Città militare, ora abbandonata, la passeggiata è lunga, dove si possono osservare gli edifici che erano adibiti ad uffici, mense, dormitori ecc. Lo spettacolo che si presenta, non offre grandi iniziative o rappresentazioni, solo occasionali, quindi, alla fine si riduce ad una passeggiata in compagnia, dove “liberare” i bambini che godono di tanto spazio, in compagnia anche dei loro amici domestici.”

Tra i punti di interesse ha scalato la classifica il ponte Meier (99 giudizi), divenuto in pratica un monumento recensito non solo da alessandrini. Un utente di Jesolo infatti definisce il ponte “un raro esempio di modernità e di “freschezza” architettonica che ad Alessandria per lo più manca.” Piacevolmente sorpreso anche un cittadino di Genova: “Non lo conoscevo, ci siamo trovati dal ponte quasi per caso e devo dire che è proprio bello. Intelligente la divisione pedonale dalla parte in cui attraversano le auto. Bello.” La struttura dell’architetto americano è valutata ‘eccellente’ dal 44% degli utenti e ‘molto buona’ dal 38%. 

Sostanzialmente ignorati gli edifici religiosi cittadini vista l’esiguità dei commenti per la chiesa di Santa Maria di Castello (22 giudizi) preceduta dalla Cattedrale, ferma a 50 commenti. Da segnalare il giudizio medio decisamente alto del Museo etnografico della Gamberina. Per il luogo che custodisce il passato del territorio i commenti eccellenti sono il 79% anche se la maggior parte delle valutazioni arriva da alessandrini.

LA CLASSIFICA DEI MONUMENTI ALESSANDRINI SU TRIPADVISOR