ALESSANDRIA – Domani mattina, mercoledì 7 novembre, alle 10.30, i segretari generali territoriali di Cgil, Cisl e Uil incontreranno in Prefetto di Alessandria. I sindacati hanno chiesto un incontro in Prefettura per ottenere dal Governo risposte esaustive su molte problematiche legate all’amianto. Tra le principali richieste l’accelerazione degli interventi di bonifica, garantire la giustizia previdenziale a chi lavora in ambienti esposti al’amianto, riconoscere la malattia professionale, risarcire i familiari delle vittime e rafforzare ancora i Centri operativi regionali per la rilevazione di tutti i tumori causati dall’amianto per individuare le patologie asbesto correlate e definire piani puntuali di prevenzione e di bonifica.

“La salute è un bene che va preservato ad ogni costo, investendo sulla prevenzione, la ricerca e sottoponendo i malati a terapie mirate alla cura del mesotelioma, un male dall’incubazione lunghissima che la città di Casale Monferrato e i dintorni purtroppo conoscono e continuano a combattere. A livello nazionale le tre sigle sindacali hanno chiesto un incontro con il Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, per esporre le preoccupazioni e l’entità del fenomeno che genera morti. Per questo Cgil, Cisl e Uil, anche ad Alessandria, vogliono sollecitare durante l’incontro fissato per domani con il Prefetto attenzione sul tema amianto a 360 gradi che sia visibile già con stanziamenti da inserire nella Legge di Bilancio 2019.”

 

adv-21