Droga a Casale
adv-811

CASALE MONFERRATO – Grazie alle informazioni raccolte tra i cittadini e al controllo diretto da parte del personale della Squadra Investigativa della Polizia di Casale sono state arrestate due persone, Massimiliano Bonfiglio (42 anni) e Maurizio Fogo (48 anni) e una terza, W.P. (39 anni) è stata denunciata. I tre sono ritenuti responsabili, in concorso fra loro, del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Una attività esercitata nel casalese con un profitto medio mensile tra i 3 e i 4 mila euro.

Tutto è partito dagli appostamenti nei pressi delle abitazioni di Bonfiglio e Fogo, già noti alle forze dell’ordine per diversi precedenti penali. I poliziotti hanno infatti notato decine di consumatori di droghe pesanti, come eroina o cocaina, entrare nei loro appartamenti ed è quindi iniziata, anche con strumenti tecnici, l’attività di indagine che ha permesso di raccogliere indizi sufficienti ada avvalorare i sospetti. In base alle ricostruzioni della Polizia il sodalizio criminale ogni giorno raggiungeva l’hinterland milanese per recuperare eroina e cocaina da piazzare sul mercato casalese. Proprio durante questa attività la Polizia ha colto sul fatto i malviventi mentre erano intenti a spacciare.

Durante le operazioni Massimiliano Bonfiglio è stato fermato a bordo di un veicolo condotto da un cliente abituale con 6 grammi di cocaina e 2 di eroina. Stessa sorte anche per Maurizio Fogo, fermato nel giro di due giorni a bordo della sua auto con 10 grammi di cocaina e 15 di eroina. Oltre alla droga i poliziotti, nelle abitazioni dei due, hanno trovato strumenti per il confezionamento delle dosi e il trasporto oltre ai telefoni cellulari con i numeri telefonici dei clienti abituali.

Il Tribunale di Vercelli ha convalidato l’arresto di entrambi, applicando la misura cautelare dell’obbligo di dimora a Massimiliano Bonfiglio e degli arresti domiciliari a Maurizio Fogo che, in sede di convalida, per uno dei reati addebitati, ha chiesto l’applicazione della pena su istanza delle parti, concessa dal Giudice che ha quindi emesso sentenza di condanna per 1 anno e 2 mesi. Nei prossimi mesi verranno celebrati i processi a carico dei due per le ulteriori condotte illecite.

La Polizia, una volta effettuati gli arresti, ha comunque continuato le indagini e ha così notato l’intensificarsi dei viaggi verso il milanese della terza persona coinvolta, probabilmente per far fronte all’assenza dei due arrestati. Sottoposto a controllo è stato trovato in possesso di 2 grammi di eroina e 1 di cocaina oltre a materiale per l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Complessivamente l’operazione, condotta in breve lasso temporale, ha portato al sequestro di oltre 40 grammi di droga, tra eroina e cocaina, interamente destinati al mercato casalese. Si calcola che l’attività illecita del sodalizio mensilmente rendesse una somma tra i 10 e i 12mila euro con un profitto netto tra i 3 e i 4mila euro.