PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Oggi, sabato 23 febbraio 2019, vi aspetta un viaggio per le bellezze culturali ed enogastronomiche del territorio, tra mostre, mercatini e cene.

Gli amanti della gastronomia non possono perdere una tappa oggi in  Piazza Mazzini a Casale Monferrato dove, a partire dalle 9 fino a sera, ci sarà la Festa del prosciutto e delle regioni. 
Il mercatino offrirà prodotti d’eccellenza direttamente provenienti dalle loro terre d’origine, sarà inoltre l’occasione per scoprire o riscoprire i gusti e i sapori tipici del territorio.
Sempre a Casale Monferrato, nel Castello del Monferrato, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, sarà visitabile la mostra a ingresso gratuito “In Ciabòt e ‘na socla – Storia e tradizioni nelle opere di due pittori pontesturesi con dipinti degli artisti monferrini Ernesto Giorcelli e Renato Pugno. L’esposizione, inserita nel progetto “Arte in Pratica in Monferrato” e organizzata in collaborazione con il Comune di Pontestura, è allestita nella Manica Lunga.

In Corso Raimone a Novi Ligure, per tutta la giornata, torna l’appuntamento con il gran mercato del piccolo antiquariato Novantico“. Girando per le vie del centro avrete la possibilità di osservare e acquistare vestiti vintage, mobili cult e molto altro.

adv-536

Imperdibile nel centro storico di Rocca Grimalda, la “Lachera“, il tipico Carnevale del paese.  Quest’anno il Carnevale di Rocca ospiterà il Lankovski Korant, antichissime maschere demoniache vestite di folti velli di pecora provenienti da Lancova Vas, in Slovenia. L’evento si protrarrà fino a sera e avrà il suo culmine domenica con la sfilata.

Alle 16.30, al Teatro Sociale di Valenza, andrà in scena una versione all-music di una delle fiabe più famose al mondo: “Cappuccetto Rosso e il Lupo”.  Lo spettacolo del gruppo artistico “Ostinata Passione” vedrà la partecipazione di Simone Barbato, attore, mimo e cantante lirico ovadese.

Cena d’autore al ristorante Ca’ Vittoria di Tagliole d’Asti con lo Chef inglese Charlie Tayler, di cui ha parlato anche il Financial Times. La cena avrà un costo di 65€. I prezzi delle cene saranno comprensivi dei vini grazie alla collaborazione con il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e il Consorzio Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese.

adv-310

Al Teatro Municipale di Costigliole d’Asti, alle 21, si terrà lo spettacolo “Il Mercante dei Monologhi”.
Divertente, folle, visionario, Matthias Martelli si presenta al pubblico come un vero e proprio giullare contemporaneo. Un Mercante che, accompagnato dal suo antico carretto di legno rigon o di vestiti e con la sorprendente complicità delle note del maestro Matteo Castellan, mette in vendita una merce speciale, surreale quanto necessaria… Monologhi!
E così giacche e cappelli, una volta indossati, diventano protagonisti della scena dando vita a una delirante galleria di “mostri contemporanei”: dal politico al professore di antropologia a Don Iphone, predicatore delle nuove tecnologie, fino al delirio finale in cui il Mercante si trasformerà in pochi minuti in una moltitudine di personaggi.

Alle 21, al Palazzetto dello Sport di Geirino, il popolare comico della TV Gene Gnocchi si esibirà per il primo appuntamento con “Ovada, artisti docg, la rassegna di spettacoli creata e organizzata da Servizi Sportivi. Lo spettacolo propone la storia di una rock star («The Legend») che non si sente abbastanza vecchia per mollare, anche perché a corto di quattrini. Il risultato finale è che invece dei reggiseni le spettatrici tirano le dentiere. Sarà un calvario tra luci che si spengono e si accendono, un chitarrista con manie di protagonismo e tanti altri problemi. Ma lo show deve continuare.

Se vi è sempre piaciuto diventare musicisti ma non ci siete mai riusciti potete raggiungere il Teatro Giuseppe Verdi di Pontestura con “Allegro Cantabile”. Alle 21, assisterete allo spettacolo, diretto da Antonella Talamonti, un itinerario ironico e brillante attraverso suono, ritmo e timbro. Alla guida sei voci a coinvolgere il pubblico, per farlo scoprire musicista. Un’esperienza per vedere la polifonia, ascoltare il movimento e per apprezzare la gioia del canto.

Alle 21, al Teatro Besostri di Mede, si terrà lo spettacolo scritto e diretto da Stefano Reali “L’operazione”. Una commedia ben costruita, interessante e che fa riflettere. A prevalere sul palco sarà la vita e l’umanità dei personaggi, con sfumature che declinano dal brillante al drammatico, dal cinismo alla riflessione. Divertente ma senza scadere mai nella facile risata, con un’amarezza di fondo che emerge nell’ultimissima scena prima del sipario.
Roma, estate 1990, un grande ospedale romano. Nel luglio caldissimo di quell’anno, nelle “notti magiche” in cui infuria la passione per i mondiali di calcio, Massimo, un ragazzone sui trentacinque anni, grazie a una raccomandazione, riesce a farsi ricoverare nel reparto ortopedia. Massimo deve sottoporsi a una operazione quasi “voluttuaria”: la ricostruzione dei legamenti del ginocchio, altrimenti dovrà smettere di giocare al calcio, la sua passione.

Al “Teatro Ambra”, alle 21, continua la rassegna Ambra Brama di Teatro, con Von Blau di Enzo Buarnè.
Lo spettacolo del Teatro del Rimbombo, diretto da Laura Gualtieri e Silvia Bisio, è intriso di atmosfere favolistiche e al contempo sanguigne ed eteree, dove si avvicendano suoni, danze ed emozioni. Racconta la storia del Principe Von Himmel che si risveglia perdendo la memoria e dimenticando di essere il Principe Von Blau. Epimeteo, suo maggiordomo, lo aiuta a ritrovare se stesso ospitandolo nel suo castello. Le ombre delle sue vittime come cenere gli compariranno però davanti agli occhi per rivivere gli attimi di una fine.

Infine appuntamento internazionale al Mephisto di Alessandria, a partire dalle 23. Dopo l’enorme successo dello show di Genova, ritorna in Italia Geoff Tate, una delle voci più belle e particolari del mondo metal. Reso famoso da dischi capolavoro quali “Operation: Mindcrime” ed “Empire”, Geoff Tate renderà omaggio ai brani che lo hanno elevato a uno dei più abili e versatili cantanti del panorama hard & heavy con una setlist che includerà tutti i più grandi successi della sua carriera a oggi.

Chiudiamo con due mostre ancora in corso in provincia:

Gli amanti della fotografia e tutti quelli che vogliono fare un tuffo nella storia di Alessandria non possono perdersi al Museo Etnografico della Gambarina di Alessandria, la mostra fotografica Lisòndria cme l’era – Alessandria come era del fotografo Roberto Giordanelli, visibile per tutta la giornata. Una collezione di immagini scattate negli ’80–’90 nel corso della carriera di Giordanelli, fotografo professionista ancora in attività. Le fotografie propongono un tuffo nel passato recente mostrandoci luoghi, fabbricati, ambienti per la maggior parte andati perduti o profondamente modificati.

A Tortona, nella sede della diocesi, potete visitare, dalle 15.30 alle 18.30, la mostra “I Boxilio una famiglia di pittori tortonesi tra ‘400 e ‘500”.
La bottega dei Boxilio, a conduzione familiare, fu attiva in un’area geografica di cerniera tra Piemonte e Lombardia dalla seconda metà del XV secolo agli inizi del successivo: in questa fiorente bottega operarono due fratelli, Manfredino e Beltramo, e nella stessa si formarono i loro rispettivi figli, Franceschino e Giovanni Quirico.
Il recente restauro della pala di proprietà della Parrocchia di San Martino a Carbonara Scrivia, esposta alla Veneria Reale per il progetto Restituzioni 2018, è stato lo spunto per l’ideazione di una piccola mostra temporanea  nel Museo Diocesano di Tortona in cui sono presentate, insieme alla tavola di Carbonara, altre due opere di questa bottega, di norma non facilmente visibili, l’una di proprietà della Provincia di Alessandria e l’altra dell’Ospedale Civile di Vigevano.