PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Un’altra giornata quella di oggi, sabato 2 marzo 2019, caratterizzata dai vivaci colori del Carnevale.

La giornata di oggi inizia a Valenza, dove si festeggia il CarnevaleAlle 15, in Piazza Gramsci, partirà la colorata sfilata dei carri allegorici e dei gruppi in maschera che attraverserà il centro storico per poi fare ritorno al capolinea, dove si terrà la premiazione e la grande festa di Carnevale.
Alle 16, sempre in piazza Gramsci, è previsto lo spettacolo di burattini “Ridi Meneghino – Ogni scherzo vale”. Ad Animare la 19°edizione di  CarneValenza anche la cioccolata e le bugie della Pro Loco e lo zucchero filato e i pop corn dello stand “Oro dal Po e dal Monferrato”. Durante la giornata sarà inoltre possibile  pattinare sul ghiaccio sulla pista in Viale Oliva.

È carnevale anche a Frassineto Po, sempre dalle 15, tra pignatte, giochi, merende e dolci.

Alle 17.30, nella sala conferenze del Museo Diocesano di Tortona,  si terrà una tavola rotonda dal titolo “Nuovi spunti a più voci intorno ai Boxilio. L’incontro sarà l’occasione per ascoltare le considerazioni di illustri studiosi sull’attività dei maestri tortonesi attivi nel periodo di passaggio tra Tardogotico e Rinascimento e anche momento di dialogo e  approfondimento con il pubblico.

All’ora di cena l’Associazione Amici di Bazzana inaugura la Stagione Gastronomica di Mombaruzzo con la Cena di Carnevale. Il menù, a prezzo fisso di 25€, comprende molte specialità del territorio, tra cui i tradizionali ravioli e le bugie

Alle 21 spazio alla musica all’Auditorium “Alfredo Casella” di Novi Ligure. Si terrà infatti il concerto dell’Orchestra sinfonica JuniorClassica di Alessandria.
L’Orchestra sinfonica è una formazione cameristico-sinfonica, giovane emanazione dell’Orchestra Classica di Alessandria, cui fanno parte bambini e ragazzi con limite massimo d’età di 18 anni, provenienti da Scuole di musica e Conservatori del territorio provinciale alessandrino e non. Nata nel 2007 con lo scopo di incoraggiare i giovani allo studio della musica, contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica, creando occasioni di aggregazione e offrendo opportunità di condividere un’importante esperienza a livello artistico per imparare i criteri dello “stare in orchestra”.

Sempre alle 21, al Teatro San Francesco di Alessandria, la Compagnia Teatrale Stregatti presenta lo spettacolo “Il Grande Tittyshev” di Mauro Pescio con Gianluca Ghno’ e Angelo Repetto. “Cosa succederebbe se un tifoso, per uno strano scherzo del destino, potesse scendere in campo per la sua squadra del cuore?” Lo spettacolo è una storia “buffa e sincera” dedicata a chi ancora crede nei vecchi valori dello sport e non ha smesso di inseguire i propri sogni.

Al Mephisto di Alessandria, dalle 22.30, per festeggiare degnamente il carnevale, arrivano i Dirty Dolls, con il loro tributo alle grandi hits Rock degli anni ‘80: dagli Aerosmith ai Bon Jovi, passando per Kiss, Europe, Ac/Dc, Guns N’ Roses, Scorpions, Queen e tanti altri. Un viaggio nel tempo e nella musica che ha segnato un’epoca, uno spettacolo esplosivo eseguito con tecnica musicale e abbigliamento scenico ispirato alle grandi star del periodo.  Sono graditissime maschere, trucchi e travestimenti.

Il Laboratorio Sociale di Alessandria festeggia 10 anni di attività politica, sociale e culturale con la rassegna “10 anni dell’altro mondo”. Sul palco il Grande Carnival do Ritmo con Luca Morino dalla storica band torinese Mau Mau e Mixtura Orchestra, con Miss Esmeralda, Cato Senatore e Mr.T-Bone. Apertura e after show con Operação Trópico dj set (mambo, cumbia, boogaloo, calypso, cha cha e latin soul).

Dopo l’ultimo Album “reggae survival” e un lungo tour che l’ha confermato come uno dei migliori frontman della scena reggae europea, Raphael suonerà live al Dazibao di Tortona, a partire dalle 22.30. Il cantante sarà accompagnato da una formazione minimale per lasciare spazio alla voce e al messaggio delle sue canzoni.

Inoltre restano ancora visitabili alcune mostre in provincia di Alessandria:

Gli amanti della fotografia e tutti quelli che vogliono fare un tuffo nella storia di Alessandria non possono perdersi al Museo Etnografico della Gambarina di Alessandria, la mostra fotografica Lisòndria cme l’era – Alessandria come era del fotografo Roberto Giordanelli, visibile per tutta la giornata. Una collezione di immagini scattate negli ’80–’90 nel corso della carriera di Giordanelli, fotografo professionista ancora in attività. Le fotografie propongono un tuffo nel passato recente mostrandoci luoghi, fabbricati, ambienti per la maggior parte andati perduti o profondamente modificati.

A Tortona, nella sede della diocesi, potete visitare, dalle 15.30 alle 18.30, la mostra “I Boxilio una famiglia di pittori tortonesi tra ‘400 e ‘500”.
La bottega dei Boxilio, a conduzione familiare, fu attiva in un’area geografica di cerniera tra Piemonte e Lombardia dalla seconda metà del XV secolo agli inizi del successivo: in questa fiorente bottega operarono due fratelli, Manfredino e Beltramo, e nella stessa si formarono i loro rispettivi figli, Franceschino e Giovanni Quirico.
Il recente restauro della pala di proprietà della Parrocchia di San Martino a Carbonara Scrivia, esposta alla Veneria Reale per il progetto Restituzioni 2018, è stato lo spunto per l’ideazione di una piccola mostra temporanea  nel Museo Diocesano di Tortona in cui sono presentate, insieme alla tavola di Carbonara, altre due opere di questa bottega, di norma non facilmente visibili, l’una di proprietà della Provincia di Alessandria e l’altra dell’Ospedale Civile di Vigevano.

A Casale Monferrato, nel Castello del Monferrato, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, sarà visitabile la mostra a ingresso gratuito “In Ciabòt e ‘na socla – Storia e tradizioni nelle opere di due pittori pontesturesi con dipinti degli artisti monferrini Ernesto Giorcelli e Renato Pugno. L’esposizione, inserita nel progetto “Arte in Pratica in Monferrato” e organizzata in collaborazione con il Comune di Pontestura, è allestita nella Manica Lunga.

Fuori dalla provincia di Alessandria, in particolare a Torino e Milano, vi aspettano numerose mostre tra cui:

 Il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano organizza la mostra Leonardo da Vinci Parade”, un affascinante percorso tra arte e scienza che espone in una spettacolare parata le collezioni storiche del museo: i modelli leonardeschi realizzati negli anni Cinquanta sulla base dei disegni originali di Leonardo e un gruppo di affreschi di maestri lombardi del Cinquecento concessi in deposito dalla Pinacoteca di Brera nel 1952.

La Galleria Sabauda di Torino e Arthemisia dedicano al pittore Van Dyck una grande esposizione incentrata sulla sua vastissima produzione di ritratti e non solo.
Il percorso espositivo si snoderà attraverso oltre 100 opere suddivise in quattro sezioni, con 45 tele e 21 incisioni. L’esposizione vuole dare risalto all’esclusivo rapporto che l’artista ebbe con le corti italiane ed europee. Dipinse capolavori unici per elaborazione formale, qualità cromatica, eleganza e dovizia nella resa dei particolari, soddisfacendo le esigenze di rappresentanza e di status symbol delle classi dominanti: dagli aristocratici genovesi ai Savoia, dall’arciduchessa Isabella alle corti di Giacomo I e di Carlo I d’Inghilterra.