La passione per le bici di un capopattuglia della Polstrada di Alessandria è stata “fatale” per un 39enne, arrestato per ricettazione questo fine settimana. L’uomo, straniero ma con regolare permesso di soggiorno e diretto dal Veneto verso Genova, è stato fermato per un controllo sulla A26 dagli agenti della sottosezione di Ovada. Oltre a qualche elettrodomestico e alcune valigie il furgone trasportava una decina di biciclette. Tra queste l’occhio esperto del poliziotto appassionato di due ruote ne ha notata una in fibra di carbonio, con cerchi in alluminio, smontata e nascosta tra la merce trasportata. Gli agenti sono così risaliti al produttore della bicicletta, del valore di 6 mila euro, e poi al compratore, un cittadino della provincia di Venezia. Da qui la scoperta che il mezzo era stato rubato pochi giorni prima.
Il 39enne è stato così arrestato. Questo lunedì mattina il Giudice di Alessandria ha convalidato l’arresto ed accettato la pena concordata ad anni 1 e mesi 4 di reclusione più la multa.