assicurazioni auto

ACQUI TERME – Ha continuato a fare l’assicuratore e a truffare degli ignari automobilisti, nonostante non potesse più operare da ben due anni. La Polizia Stradale di Acqui Terme ha denunciato un 53enne alessandrino per truffa aggravata ed esercizio abusivo della professione. L’uomo (A.Z.) era già stato denunciato in passato e aveva un procedimento penale in corso e aveva già subito diverse perquisizioni subite.

Gli agenti sono riusciti a incastrare di nuovo l’alessandrino dopo il controllo di un’auto: il certificato assicurativo del veicolo, infatti, ha subito destato i primi sospetti dei poliziotti.

Da successi accertamenti alla banca dati dell’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici, il documento è risultato inesistente. L’auto, quindi stava circolando senza copertura assicurativa.

adv-589

Il proprietario, quindi, si è visto sequestrare il mezzo e ha subito deciso di sporgere querela nei confronti del suo assicuratore, avviando così le indagini della Polstrada acquese.

Gli agenti sono così riusciti a risalire all’alessandrino e a scoprire tutti i suoi precedenti. Già titolare di un’agenzia di assicurazioni ad Alessandria, nel 2017 l’uomo aveva ricevuto dall’Istituto per la Vigilanza la revoca del mandato a operare. Invece aveva continuato a truffare. Da circa otto mesi le sue truffe sono venute a galla.

La Polizia Stradale ricorda che è possibile controllare la regolarità del contratto assicurativo sul sito dell’Istituto per la Vigilanza sulle assicurazioni. In caso di dubbi, è opportuno rivolgersi a uno dei tanti uffici sul territorio nazionale.

adv-764