carabinieri

ACQUI TERME – Accusa di tentata violazione di domicilio. Questa l’accusa con cui i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NOR di Acqui Terme hanno deferito in stato di libertà un ragazzo albanese di 22 anni. A far scattare il provvedimento è stata la chiamata di una donna acquese al 112 spaventata dagli strani rumori provenienti dalla porta della sua abitazione. La signora, a ragione, temeva che qualcuno stesse tentando di forzare la serratura.

La centrale operativa di Acqui Terme ha così inviato i Carabinieri dell’Aliquota Operativa in quel momento in servizio di perlustrazione in abiti civili. I militari hanno immediatamente raggiunto il posto e bloccato il 22enne che effettivamente stava tentando di aprire la porta con l’aiuto di un filo di ferro. La dinamica però era un’altra. Il ragazzo non aveva intenzione di svaligiare l’abitazione ma quello di entrarvi per affrontare l’ex compagna con cui si era lasciato malamente.

L’uomo, prontamente fermato, è stato condotto in caserma e deferito in stato di libertà per tentata violazione di domicilio. Ulteriori accertamenti sono in corso per verificare eventuali condotte persecutorie dell’uomo verso l’ex compagna.

adv-148