adv-477

NOVI LIGURE – “Pernigotti augura a tutti una golosa Pasqua! Scegli il tuo gusto preferito e rendi dolcissima la tua festa“. Questo il post pubblicato sui social dall’azienda dolciaria fondata nel 1860 a Novi Ligure. Un augurio che, tuttavia, non è andato giù agli internauti. Il motivo? La decisione della multinazionale turca Toksoz, proprietaria della Pernigotti, che a novembre 2018 aveva annunciato la chiusura dello stabilimento di Novi.

Grazie per gli auguri, ma da quest’anno per le vostre famose vicende ho scelto altri prodotti“, ha scritto qualcuno in risposta al post. “Io compro solo cioccolato italiano. Addio“, ha replicato un altro. Ma sono tantissimi i commenti di sdegno e biasimo sulle pagine social dell’azienda dolciaria. “Voi non avete bisogno di noi e noi non abbiamo bisogno di voi. Siamo pari!“, si legge ancora nei commenti. “Facendo un augurio di buona Pasqua a tutti, o a quasi tutti, quest’anno scelgo, non per volontà mia, il gusto amaro di vedere una fabbrica affossata dall’arroganza, dall’incompetenza e dalla presunzione di persone che pensano di essere al di sopra di tutti!“, il commento amaro di un altro utente.