adv-744

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Dal capoluogo a i centri zona, fino ai più piccoli comuni dell’Alessandrino. Oggi in tutta la provincia si celebra il 74° Anniversario della Liberazione.

Ad Alessandria le celebrazioni inizieranno alle 8.30 al Cimitero Urbano Monumentale con la deposizione della corona d’alloro al Sacrario dei Caduti per la Libertà e alle 9 proseguiranno in Cittadella per ricordare i Partigiani fucilati nella fortezza. Alle 9.30 il Vescovo Guido Gallese celebrerà la Messa in Duomo e al termine della funzione religiosa partirà il corteo per le vie del centro fino al Liceo Scientifico “Galileo Galilei” dove, alle 10.45, verrà scoperta la lapide in ricordo dell’aviatore Luiz Lopes Dornelles, pilota del Primo Gruppo da Caccia della Forza Aerea Brasiliana (F.A.B.) in Italia, abbattuto il 26 aprile 1945 proprio vicino all’edificio scolastico. Alle 11.15 le celebrazioni proseguiranno davanti al Monumento ai Caduti ai Giardini Pubblici di corso Crimea con il saluto a cura di Pasquale Cinefra, Presidente Onorario A.N.P.I. Alessandria, del Presidente della Provincia di Alessandria e del Sindaco della Città di Alessandria e l’Orazione ufficiale tenuta da Giorgio Barberis, Associato di Storia delle Dottrine Politiche – DIGSPES – Università Piemonte Orientale.

Ad Acqui Terme le celebrazioni inizieranno alle 9 nella Parrocchia di San Francesco con la Santa Messa celebrata dal Vescovo Luigi Testore. Al termine della funzione religiosa dalla piazza della chiesa si muoverà il Corteo della Liberazione che attraverserà le vie della città termale fino ad arrivare sotto i portici del Liceo Classico di Acqui Terme dove, alle 11.15, è in programma la Commemorazione ufficiale alla quale interverranno il sindaco di Acqui Terme Lorenzo Lucchini, il Presidente dell’Anpi di Acqui Terme Adriano Icardi e la giornalista, scrittrice e parlamentare Luciana Castellina.

Giovedì 25 Aprile la Festa della Liberazione a Casale Monferrato inizierà alle 10 con la Santa Messa nella Chiesa di San Paolo, in via Mameli. Alle 10.30 si comporrà poi il corteo che si muoverà da via Mameli verso la Cittadella in piazza d’Armi, passando per viale Piave, viale XIII Martiri. All’arrivo del corteo in Cittadella, alle 11, si terranno le letture “Quei lontani giorni felici: cronache casalesi della Liberazione nei giornali dell’epoca a cura del Collettivo Teatrale. (In caso di maltempo, dopo la messa il corteo percorrerà via Mameli, via Liutrpando, piazza Mazzini, via Roma, via Cavour e il momento conclusivo si terrà al Palazzo Municipale anziché in Cittadella).

Novi Ligure ha dato appuntamento a cittadini e Autorità alle 9,30 nel piazzale Divisione Acqui per la deposizione di una corona e un momento di raccoglimento davanti al Monumento dedicato ai Caduti di Cefalonia, realizzato da Giuseppe Ansaldi a ricordo del sacrificio della Divisione Acqui. Alle 10 sarà poi celebrata la Messa in piazza Pascoli, davanti al Monumento ai Caduti. Seguiranno i saluti del Sindaco di Novi Ligure, del Presidente Anpi di Novi Ligure Gianni Malfettani e del Partigiano combattente Dr. Franco Barella. La Commemorazione sarà tenuta dal Prof. Pier Maria Ferrando, figlio del partigiano Comandante Scrivia. Parteciperà anche il Corpo Musicale bandistico “Romualdo Marenco” (In caso di mal tempo la cerimonia si svolgerà presso la Parrocchia di S. Antonio – Viale Rimembranza).

Ovada celebra il 25 Aprile con una Messa, alle 9.15, nella Cripta dei Caduti all’interno del Cimitero Urbano. Alle 10.15 verrà poi reso omaggio al Monumento alla Resistenza in via Gramsci, al monumento ai Caduti di tutte le Guerre e alla lapide dei Fucilati in piazza XX Settembre. Alle 11.15 inizierà la cerimonia conclusiva alla Loggia di San Sebastiano, Vico San Giovanni con i saluti del sindaco di Ovada e dell’Anpi sezione “Paolo Marchelli” di Ovada.Alla cerimonia parteciperà il Corpo Bandistico “Antonio Rebora” e sono previsti intervisti artistici a cura del Festival Pop della Resistenza con la partecipazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Pertini” di Ovada.

Giovedì 25 aprile Tortona celebrerà l’Anniversario della Liberazione d’Italia con la Santa Messa in Cattedrale officiata, alle 9.30, dal Vescovo, Mons. Vittorio Viola. Proprio dalla piazza del Duomo alle 10.15 partirà poi il corteo per le strade cittadine fino ai giardini in corso Leoniero dove, alle 10.30, si terrà la cerimonia commemorativa con gli interventi del Sindaco di Tortona, di Riccardo Prete dell’Anpi di Tortona e l’Orazione ufficiale a cura di Cesare Panizza dell’Università di Torino

A Valenza le celebrazioni per il 74°Anniversario della Liberazione inizieranno alle 9.45 con la deposizione di una corona sullo scalone di Palazzo Pellizzari. Alle 10 le celebrazioni proseguiranno in Duomo con la celebrazione della Santa Messa. Al termine della funzione religiosa, alle 10.45, partirà il corteo fino ai Giardini Don Minzoni dove, dopo il saluto del Sindaco e dell’Autorità, Daniele Borioli, Presidente dell’Associazione “Memoria della Benedicta” terrà l’Orazione ufficiale.