controlli_giardini_stazione
adv-227

ALESSANDRIA – 233 identificati, 74 con precedenti di polizia e 152 extracomunitari, oltre al monitoraggio di 28 veicoli e 2 esercizi pubblici. Questi alcuni numeri dei controlli a tappeto durati due settimane e coordinati dalla Polizia di Alessandria ai giardini davanti alla stazione e in piazza della Libertà, due luoghi della città che vedono spesso la presenza di cittadini senza fissa dimora e stranieri non occupati. Insieme alla Questura di Alessandria hanno lavorato i Carabinieri, la Guardia di Finanza e la Polizia Municipale.

L’obiettivo era, in particolare, prevenire e contrastare i fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti, oltre ai danneggiamenti del verde pubblico. La Questura è intervenuta con la Divisione Polizia Amministrativa ed Immigrazione, Sezione Volanti, Squadra Mobile insieme al personale della Polizia Ferroviaria, ai Reparti Prevenzione Crimine Piemonte e delle unità cinofile.

Sette le denunce: tre riguardano la violazione dell’obbligo di allontanamento del Questore, oltre a una violazione degli obblighi inerenti al soggiorno, un porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere e due persone trovate in possesso di sostanza stupefacente.

adv-263

Nell’ambito di questo servizio sono stati emessi tre ordini di allontanamento per manifesta ubriachezza e accattonaggio molesto. Inoltre, sono stati emessi due verbali di invito davanti all’autorità di pubblica sicurezza per regolarizzare la propria posizione sul territorio nazionale. Eseguito un sequestro di 3.6 grammi di marijuana a carico di ignoti, sono stati notificati tre decreti di esclusione dalle misure di accoglienza della Prefettura di Alessandria, ed eseguito un ordine di espulsione a carico di uno straniero irregolare.

Il Questore Michele Morelli ha fornito indicazioni alla Divisione Anticrimine della Questura per la verifica della posizione giuridica dei soggetti gravati da precedenti penali per l’applicazione di misure di prevenzione, come l’avviso orale e foglio di via obbligatorio, che colpiscono le persone pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica.

adv-920