ACQUI TERME – Il Comune di Acqui Terme ha deciso di verificare la regolarità di tutti i cartelli e le insegne pubblicitarie presenti in città. Il censimento partirà nei prossimi giorni e l’invito dell’amministrazione a privati, associazioni e titolari di attività produttive e commerciali è a “collaborare” e a “regolarizzare eventuali pagamenti sull’imposta pubblicitaria” previsti dalla normativa nazionale.

Da diverso tempo non veniva verificato il rilascio delle previste autorizzazioni per tabelle, tabelloni, insegne, striscioni e locandine pubblicitarie presenti sul territorio comunale di Acqui Terme. Il censimento, ha spiegato l’assessore alla Polizia locale Maurizio Giannetto, permetterà di ottenere “due risultati importanti: far rispettare il decoro urbano e migliorare la qualità degli impianti”.

“Da una parte – ha aggiunto – bisogna contrastare l’indiscriminata gestione dell’installazione di segnaletica non autorizzata o di affissione abusiva di manifesti in spazi non consentiti, migliorando il decoro urbano. Dall’altra il censimento permetterà di individuare tutti i vecchi spazi pubblicitari degradati dal tempo che necessitano di una sostituzione con impianti nuovi e più decorosi”.

adv-356