galleggia
adv-99

CASALE MONFERRATO – Sta per tornare uno degli eventi più attesi e divertenti nella capitale del Monferrato, durante il quale centinaia di persone tenteranno la sorte e proveranno ad attraversare il fiume Po senza cascare in acqua con imbarcazioni create al momento, soltanto con cartone e scotch. Domenica 14 luglio infatti arriva il Galleggia non Galleggia.

All’imbarcadero di viale Lungo Po Gramsci si farà festa fin dal mattino. Il ritrovo per i partecipanti è previsto alle 8 e alle 9 i costruttori navali improvvisati animeranno i coloratissimi cantieri navali. Dopo le verifiche da parte della giuria, alle 14 inizieranno le discese sul grande Fiume Po e i marinai della domenica potranno, nel corso dei 300 metri di percorso, rispondere alla domanda che è anche il nome della kermesse: “Galleggia (o) non Galleggia?”.

Alle 18 circa si svolgerà la cerimonia di premiazione per individuare le migliori barche. Gli organizzatori hanno coinvolto diversi giurati, presieduti quest’anno dalla cantante e performer Selena Bricco. Confermati dallo scorso anno il fumettista Michele Melotti, la giornalista e storyteller Laura Gobbi, il regista Stefano Viale Marchino e il presidente della Confraternita degli Stolti e organizzatore della tappa monferrina di IT.A.CÀ, il festival del turismo responsabile, Max Biglia. A loro si aggiungeranno il giornalista Brunello Vescovi, la modella e produttrice di agnolotti Roberta Nosengo e il bancario Marco Rondina. Nessuna coppa, premio o medaglia, si partecipa soltanto per puro divertimento.

Due grandi novità per l’edizione 2019: la prima è l’abolizione del numero massimo di marinai, quindi ogni ciurma potrà far salpare quanti marinai vorrà. La seconda sarà la possibilità di accordarsi con un altro equipaggio per navigare accoppiati a un’altra imbarcazione.

Novità anche per la conduzione: oltre alla storica voce degli Amici del Po, quest’anno Giacomo Barberis, apprezzato esperto di sport e speaker radiofonico monferrino, ci intrattenerà con la sua fantastica voce, così da aiutare il pubblico a non perdersi nemmeno un istante della divertentissima giornata.

«La nostra associazione, un gruppo di amici aperto a chiunque voglia farne parte, opera senza fini di lucro affinché le persone si avvicinino sempre di più al Fiume, vivendolo e divertendosi. Galleggia non Galleggia, diventato ormai un appuntamento imperdibile, cerchiato in rosso sul calendario di tantissimi appassionati, è solo uno dei nostri tanti eventi» spiega il presidente degli Amici del Po Massimo Sarzano.

Durante la mattinata avrete la possibilità di effettuare brevi escursioni sul fiume accompagnati dagli Amici del Po a bordo dei tradizionali barcè motorizzati.

Per altre informazioni utili e per iscriversi a questa iniziativa visitate il sito www.amicidelpocasale.it