Pietro Cerlesi
adv-657

ALESSANDRIA – Quello di mercoledì è stato un Consiglio di Amministrazione particolarmente importante per la storia della Centrale del Latte di Alessandria e Asti: Franco Butti, in azienda dal 1995, lascerà il posto entro il 30 settembre prossimo a Pietro Cerlesi che assumerà il ruolo di Direttore Generale.

A comunicare lo storico passaggio di consegne è stato il Presidente, Gian Paolo Coscia: “Abbiamo presentato ufficialmente l’ingresso in Centrale di Pietro Cerlesi, avvenuto in seguito alla scelta del Direttore Butti di andare in pensione. A nome di tutto il Consiglio intendo ringraziare Franco Butti per lo straordinario impegno profuso a favore della Centrale in tanti anni di appassionato lavoro e, in particolare, per la guida sicura con cui ha diretto l’azienda negli ultimi anni. La scelta del nuovo Direttore avviene dopo una lunga e accurata analisi di mercato e siamo certi che la consolidata esperienza di Pietro Cerlesi nella filiera del latte e dei suoi derivati rappresenti la migliore garanzia per portare avanti le politiche di sviluppo avviate con il recente rafforzamento della governance”.

Pietro Cerlesi, milanese, classe 1959, arriva in Centrale da Italcanditi – Vitalfood, dove dirigeva lo stabilimento di Pedrengo, in provincia di Bergamo, dopo una lunga esperienza nel settore lattiero-caseario: laureato in Scienze Agrarie, alla fine degli anni ‘ottanta entra in Centrale del Latte di Milano dove percorre un articolato percorso di crescita che lo porta a diventare Capo Servizio Produzione e Responsabile di stabilimento, per poi andare a dirigere tra il 2007 e il 2008 lo stabilimento di Bologna del Gruppo Granarolo. In seguito assume la direzione operativa di Centrali Produttori Latte Lombardia per poi ricoprire dal 2012 al 2016 la direzione generale di ABIT Piemonte (Gruppo TreValli Cooperlat).

Sono impaziente di iniziare questa nuova avventura umana e professionaleha detto il neo direttore generale Cerlesi “ho sempre apprezzato la realtà della Centrale alessandrina per le sue caratteristiche storiche, l’attenzione alla qualità lungo tutta la filiera ma anche la sua capacità di rispondere alle sfide del mercato e alle esigenze dei consumatori. Intendo contribuire a questa prestigiosa storia portando la mia esperienza nel settore, in particolare nella ricerca e innovazione tecnologica e nell’organizzazione delle risorse umane e dei processi industriali”.

Anche l’Amministrazione Comunale di Alessandria, tra gli azionisti della Centrale e rappresentata in CdA dal Vice-presidente Stefano Foglino, dà il benvenuto al futuro Direttore: “Nutriamo grandi aspettative nei confronti della nuova guida aziendale dichiara il Vice-Sindaco e Assessore alle Partecipate, Davide Buzzi Langhi Siamo certi che il dottor Cerlesi saprà condurre la nostra Centrale verso quel ruolo di leadership territoriale che le compete. Per parte nostra siamo tutti impegnati nel sostenere l’iter legislativo, ormai in dirittura d’arrivo, a difesa della nostra partecipazione nel capitale della Centrale e contribuire, così, alla responsabilità sociale d’impresa nei confronti dei territori serviti e delle sue comunità. Un ringraziamento sentito va al Direttore Butti: insieme a lui abbiamo rilanciato l’azione congiunta sul tema di una corretta informazione ed educazione alimentare”.

“A concludersi non è soltanto un’esperienza estremamente pregnante dal punto di vista professionale, ma un vero e proprio capitolo della mia vita, fatto di incontri, scoperte ed emozioni indelebili” ha detto Franco Butti, recentemente insignito del premio alla carriera da Confindustria Alessandria “Ho affrontato questo lungo percorso, costellato di grandi soddisfazioni ma anche di momenti di particolare complessità, con la volontà di sviluppare e migliorare incessantemente quanto mi è stato affidato; rivendico con orgoglio l’aver affrontato ogni tappa con la strenua e meticolosa ricerca della condivisione di quest’obiettivo tanto con i soci quanto con ogni singolo collaboratore; spero di aver contribuito a preservare e incrementare il favore e la fiducia dei consumatori, preziosissima linfa per la crescita futura. Ringrazio tutti coloro che mi hanno affiancato, aiutato e sostenuto in questi ventiquattro anni, un grande in bocca al lupo a Pietro Cerlesi e a tutta la grande famiglia della Centrale”.