Maltempo: crollo di un edificio a Cassano [FOTO]. Altre strade chiuse o allagate

AGGIORNAMENTO ORE 09.00: Ancora problemi alla rete viaria in provincia, oltre a quelli indicati in precedenza e ancora validi. La Direzione viabilità ha comunicato la chiusura della provinciale 160 dal km 9 a Gavi Ligure. Allagamenti poi sulla 242 e sulla 185, al km 19, all’altezza dello stabilimento Saiwa.

adv-153

AGGIORNAMENTO ORE 6.00: Paura questa notte a Cassano per il crollo parziale di un fabbricato disabitato. I Vigili del Fuoco di Novi Ligure sono intervenuti poco dopo la mezzanotte mentre diversi cittadini, spaventati dal boato e dalle vibrazioni, si sono radunati in via Arzani. Il crollo di parte dell’edificio è stato causato, secondo i pompieri, dallo stato di abbandono del fabbricato oltre che dalle infiltrazioni di acqua per le forti piogge di queste settimane. Sul posto, insieme ai Vigili del fuoco, il Sindaco, il vice sindaco e il comandante della locale stazione dei Carabinieri. A scopo precauzionale, vista la presenza di un muro in comune, i Vigili del Fuoco hanno deciso di evacuare una famiglia che abita uno stabile immediatamente adiacente a quello interessato dal crollo. Inoltre è stata chiusa la strada nel tratto interessato. Il sindaco di Cassano, Marco Traverso:[mp3 src=”MARCO_TRAVERSO”]

Questa mattina inoltre l’associazione Pendolari acquese ci ha segnalato che, a causa di movimenti franosi fra Borzoli e Acquasanta la circolazione ferroviaria è interrotta tra Borzoli e Campoligure. I treni sono stati sostituiti con bus lungo la tratta interrotta. Intanto ricordiamo che continuano i problemi lungo le strade della provincia (l’elenco dopo la galleria delle foto che ritraggono l’intervento dei Vigili del Fuoco a Cassano).

AGGIORNAMENTO ORE 22: A seguito del persistere degli eventi meteorologici di forti piogge, la Provincia di Alessandria ha disposto la sospensione temporanea della circolazione di alcune strade provinciali o tratti di esse nei territori già gravemente compromessi dalla recente alluvione o da precedenti frane. In relazione all’adozione di tale provvedimento, il Centro Coordinamento Soccorsi, presieduto dal Prefetto di Alessandria Romilda Tafuri, ha attivato un’azione di coordinamento degli interventi di tutte le componenti del sistema di protezione civile, finalizzata ad attuare le misure di supporto e di tutela delle popolazioni interessate, garantendo i necessari soccorsi.

Si raccomanda ai cittadini di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni ed indicazioni relative a tale provvedimento, che riguarda i tratti di strada di seguito elencati:

SP n° 171 “di Tagliolo” dal Km 0+000 al Km 1+000 nei Comuni di Ovada e Tagliolo

SP n° 170 “Ovada – Gavi” dal Km 12+000 al Km 14+100 nel Comune di Tornese

SP n° 170 “Ovada – Gavi” dal Km 9+300 al Km 12+800 nel Comune di Gavi

SP n° 165 “delle Capanne di marcarolo” al Km 19+500 nel Comune di Bosio

SP n° 199 “Roccagrimalda – Carpeneto” dal Km 0+200 al Km 1+000 nel Comune di Roccagrimalda

SP n° 176 “Gavi – Castelletto d’Orba” dal Km 2+000 al Km 3+500 nel Comune di San Cristoforo

SP n° 120 “della Val Grue” tra l’abitato di Garbagna e l’incrocio con la SP n° 140 “della Val Borbera” nei Comuni di garbagna e Borghetto Borbera

SP n° 135 “Serravalle – Carezzano” dal Km 2+700 al Km 16+000 nei Comuni di Stazzano – Borghetto Borbera – Garbagna

SP n° 138 “di Cella” dal Km 0+000 al Km 3+825 nel Comune di Borghetto Borbera

SP n° 110 “S. Sebastiano – Pertuso” dal Km 3+000 al Km 5+200 nel Comune di Dernice

SP n° 119 “della Polverosa” dal Km 6+000 al Km 6+808 nel Comune di Casasco

Si confermano le chiusure già in atto delle seguenti strade:

SP n° 135 “Serravalle – Carezzano” dal Km 2+000 al Km 2+500 nel Comune di Stazzano

SP n° 137 “Garbagna – Bastita” dal Km 0+000 al Km 3+014 nel Comune di Garbagna

SP n° 158 “della Lomellina” dal Km 3+600 al Km 7+000 nel Comune di Gavi

SP n° 176 ““Gavi – Castelletto d’Orba” al Km 7+900 nel Comune di castelletto d’Orba

SP n° 166 “di Val Morsone” al Km 2+200 nel Comune di Voltaggio

La Presidente della Provincia di Alessandria Rita Rossa ha evidenziato la necessità di questo provvedimento, che mira a tutelare la sicurezza dei cittadini in un momento particolarmente critico, consapevole dei disagi che vengono arrecati alle popolazioni ma nella certezza di non dover sottovalutare nessun rischio.

AGGIORNAMENTO ORE 20.35: dopo la riunione operativa in Prefettura l’ingegnere della Provincia Claudio Coffano ha comunicato la chiusura di alcune strade per il rischio frane nella zona di Gavi, Viguzzolo, val Grue e val d’Ossola. Prevista un’intensificazione delle precipitazioni per questa notte. La situazione dovrebbe migliorare dalla tarda mattinata di mercoledì, quando tutte le strade potranno essere riaperte. 

AGGIORNAMENTO ORE 18.50: A Tortona, dalla riunione del C.O.C. (Centro Operativo Comunale) è emerso che la perturbazione riversatasi nella notte sul territorio, che ha costretto la Prefettura a riaprire il C.O.M 10, ha provocato nella mattinata l’esondazione a tratti di alcuni corsi d’acqua per cui alcune strade, per qualche ora, sono state chiuse a titolo precauzionale per non creare situazioni di pericolo alla circolazione dei mezzi e quindi delle persone. Il monitoraggio del personale addetto è stato continuo ed ogni situazione di pericolo è stata prontamente fronteggiata con le dovute procedure.

Dopo un’attenta valutazione sul territorio, effettuati anche nel corso del pomeriggio, il Sindaco ha deciso che le scuole rimarranno regolarmente aperte per la giornata di domani, mercoledì 12 novembre. Ulteriori aggiornamenti verranno pubblicati sul sito internet del Comune e sui mezzi di informazione locale.

AGGIORNAMENTO ORE 17.15: Sfilza di problemi sulle strade della provincia. Senso unico alternato per frana sulla provinciale 141 nel comune di Sardigliano. Chiusa, sempre per frana, anche la provinciale 137 a Garbagna. Chiusa anche la 135 a Stazzano per allagamenti. La provinciale 158 è chiusa per crollo ponticello nel Comune di Novi Ligure. Chiusa anche la 158 per frana nel Comune di Gavi. Chiusa anche la provinciale 123 a Garbagna chiusa per crollo ponticello e franamento corpo stradale. Chiusa la provinciale 176 per ponte non protetto a Castelletto d’Orba.

AGGIORNAMENTO ORE 17.10: I sindaci di Stazzano e Gavi hanno disposto la chiusura delle scuole anche per la giornata di mercoledì.

AGGIORNAMENTO ORE 16.15: Primi aggiornamenti sulle scuole. Novi Ligure, mercoledì, lascerà aperte le scuole. “Dopo nuove valutazioni sulla situazione meteo, l’Amministrazione comunale di Novi Ligure ha deciso di lasciare aperte le scuole per la giornata di domani, mercoledì 12 novembre – si legge sul sito del Comune”.

AGGIORNAMENTO ORE 16: Le intense piogge delle ultime ore stanno nuovamente creando problemi alla rete idrica di alcuni Comuni dell’alessandrino. L’acqua è  non potabile nei Comuni di Gremiasco, Casasco, Momperone, Pozzol Groppo, Monleale, Brignano Frascata e alcune frazioni di Volpedo e Montemarzino. Il sindaco di Brignano Frascata, Roberto Mandirola, ha emesso l’ordinanza di non potabilità dell’acqua qualche ora fa. “Abbiamo ricevuto una comunicazione, verso le 13 di oggi, da parte di Gestione Acqua e di conseguenza ha provveduto a fare l’ordinanza. Nel piazzale antistante il Comune è quindi iniziata la distribuzione di sacchetti d’acqua per i cittadini“. Nel frattempo, ha aggiunto il sindaco, prosegue il monitoraggio del torrente Curone. “il livello è medio-alto, ma non è critico. Stiamo comunque monitorando i canali di scolo sulle stesse strade che già ci avevano creato parecchi problemi il 13 ottobre“.

AGGIORNAMENTO ORE 14.00: Situazione meteo ancora complicata nelle prossime ore in Piemonte. Grazie all’analisi compiuta dal Centro Funzionale di Arpa Piemonte è stato possibile evidenziare che la depressione posizionata sulla penisola Iberica sta entrando nel Mediterraneo occidentale favorendo la risalita di aria umida verso la Liguria e il Sud delle Alpi. Questa situazione determina un’intensificazione delle precipitazioni che saranno anche di forte intensità, in particolare a ridosso dei settori alpini tra Alpi Graie e Lepontine e sulle pianure adiacenti di Verbano, alto Vercellese, Biellese e alto Novarese. Parallelamente continueranno a formarsi nuclei temporaleschi anche intensi sulla Liguria e sui bacini piemontesi di confine. Una pausa temporanea del flusso perturbato è attesa giovedì.

Attualmente piove diffusamente su tutta la regione con picchi molto forti su Verbano, Biellese, alto Novarese e Vercellese. Anche sul settore appenninico le precipitazioni si sono intensificate nelle ultime ore facendo registrare intensità localmente forti. 

Lo scenario descritto ha determinato l’incremento dei livelli idrometrici del reticolo principale e secondario dei bacini del Toce, Sesia, Agogna, Bormida, Scrivia ed Orba con valori ancora al di sotto della soglia di attenzione.

La Protezione Civile Regionale continua a monitorare dalla Sala Operativa l’evoluzione della situazione in atto. La provincia di Alessandria risulta nuovamente la più colpita per locali dissesti. 

Si ribadisce l’invito ai cittadini piemontesi a mantenere comportamenti responsabili, in particolare limitando gli spostamenti in occasione dei temporali ed evitando attività e stazionamenti in prossimità dei corsi d’acqua.

AGGIORNAMENTO ORE 12.20: Ancora pioggia diffusa e continua su tutto il territorio alessandrino. In questi minuti, ha spiegato il Direttore di Arpa Alessandria, Alberto Maffiotti, forti temporali stanno interessando la provincia di Alessandria e, in particolare, l’area al confine con la Liguria. Nelle ultime ore una violenta precipitazione si è abbattuta nella zona  a sud di Ovada, lungo la Valle Stura, e ha portato una importante quantità d’acqua tra i 50/70 mm in un’ora. Il maltempo ha nuovamente gonfiato d’acqua i rii minori e, in particolare, il Grue che a  Guazzora ha raggiunto il livello di attenzione. I corsi d’acqua maggiori sono costantemente monitorati, ma non destano al momento preoccupazione. “Il bacino del Tanaro non è stato interessato in maniera elevata da questa nuova ondata di maltempo. Anche il fiume Bormida al momento è tranquillo“, ha sottolineato il Direttore di Arpa Alessandria. In questo momento, ha concluso Maffiotti,  le due situazioni più critiche sono nell’area del Grue, esondato in alcuni punti, e nell’ovadese e nella zona di Lerma e Bosio per le piogge che purtroppo continueranno a cadere anche nelle prossime ore. 

Di seguito l’intervista al Direttore di Arpa Alessandria, Alberto Maffiotti. [mp3 src=”AlbertoMaffiotti11novembre”]

 Sono a Litta Parodi, in particolare in via Frugarolo, invece i disagi maggiori per le acque del rio Lovassina che ha inondato il manto stradale. Di seguito le foto alle 11.30:

AGGIORNAMENTO ORE 11.30:  Il rio Lovassina torna a creare disagi. Il rio è infatti uscito lungo la strada che porta a Frugarolo e sta ora cominciando a creare disagi anche a Spinetta Marengo. Nella notte un gruppo di volontari ha monitorato la situazione e ora, sul posto, sta operando la Protezione Civile di Alessandria con una idrovora

AGGIORNAMENTO: Il maltempo continua a creare problemi e disagi lungo le strade della provincia. Una frana, nei giorni scorsi, ha infatti obbligato a chiudere al traffico veicolare la Sp 137 Garbagna – Bastita.

NOTIZIA: Un’altra giornata meteo complicata quest’oggi in provincia di Alessandria. Da questa mattina, fino a domani mattina si riproporranno sulla Liguria condizioni favorevoli alla formazione di rovesci temporaleschi sotto forma di nubifragi persistenti. L’impatto si estenderà in parte ai vicini bacini piemontesi dell’Orba e dello Scrivia. Per questo la Protezione civile ha segnalato una situazione nuovamente di elevata criticità per le zone del Genovesato e dell’Alessandrino per piene improvvise, locali dissesti e situazioni alluvionali. Intanto oggi scuole chiuse ancora a Gavi e Stazzano.