adv-321

ARQUATA SCRIVIA – Il ritardo accumulato questo lunedì 19 agosto dall’Intercity 35662 Livorno-Milano partito alle 09.15 da Genova Piazza Principe ha inferocito i passeggeri.

Il treno è rimasto fermo oltre un’ora e mezza a Pontedecimo per un guasto e arrivato ad Arquata Scrivia si è dovuto di nuovo fermare per una verifica tecnica. L’ulteriore stop di oltre un quarto d’ora ha infiammato ancora di più gli animi delle persone a bordo. Destinatario dell’ira dei pendolari è stato il capotreno dell’Intercity che ha suo malgrado dovuto fronteggiare gli attacchi verbali dei passeggeri, esasperati da un viaggio da incubo chi si è allungato per oltre 3 ore e che ha fatto perdere coincidenze anche per Malpensa.

La Polfer di Novi Ligure salita sul treno è poi riuscita a calmare gli animi e ha identificato il pendolare che, in base a quanto ricostruito, avrebbe azionato la leva per aprire le porte del treno fermo in stazione su richiesta di altri passeggeri che avevano bisogno di prendere una boccata d’aria.

Intorno alle 14 l’Intercity è ripartito dalla stazione di Arquata e ora si spera arrivi senza più intoppi a destinazione.