adv-402

ALESSANDRIA – Sono già trecento le procedure eseguite da agosto con l’ecocardiografo di ultima generazione donato all’Ospedaletto di Alessandria dalla Fondazione Uspidalet.

Ben due presidenti, Alla Kouchnerova prima e Bruno Lulani poi, si sono dati da fare per completare l’ambizioso progetto “Senti il mio cuoricino” per il reparto di Pediatria diretto dal dottor Enrico Felici.

adv-952

Il traguardo dei 90 mila euro sembrava difficile da raggiungere. Il territorio, ancora una volta, si è dimostrato generoso e anche grazie ai biglietti della Lotteria di Natale ha permesso l’acquisto dell‘apparecchiatura medica con tecnologia 4D in grado di diagnosticare cardiologie complesse e congenite, anche in bambini prematuri.

In questi primi due mesi di attività, l’ecocardiografo ha già “migliorato la qualità degli esami“e delle informazioni raccolte per i medici che devono affrontare le fasi acute di una patologia cardiaca, hanno spiegato il Primario di Pediatria Enrico Felici e Francesca Cairello, pediatra specializzata in Cardiologia che nei mesi scorsi è riuscita a mobilitare anche tutta la sua comunità di Castelletto d’Orba per dotare l’Infantile della nuova strumentazione.

Prima del moderno eco-cardiografo, infatti, i piccoli pazienti erano costretti a rivolgersi al “Gaslini” di Genova o al “Regina Margherita” di Torino, che hanno tempi e liste di attesa molto lunghe. Da questa estate anche l’Infantile di Alessandria è invece in grado di effettuare diagnosi ampie e approfondite di anatomia e funzione del cuore, esaminare tutte le strutture cardiache in movimento e verificare tempestivamente la presenza di eventuali anomalie.

adv-182