Controlli dei Carabinieri: recuperata auto rubata probabilmente utilizzata per furti
adv-688

ALESSANDRIA E VALENZA – E’ stata fruttuosa l‘operazione di controllo dei Carabinieri della Compagnia di Alessandria, diretta dal Maggiore Massimiliano Girardi, concentrata nei quartieri centrali di Alessandria e nella zona del Cristo. Sei pattuglie hanno setacciato le vie dello shopping e dei negozi dei quartieri a rischio dove, nei giorni scorsi, erano avvenute alcune rapine. Durante l’operazione sono state fermate diverse auto con persone sospette, e controllate numerose persone.

Nel corso di questi controlli i militari della Stazione di Spinetta Marengo, agli ordini del Maresciallo Volpara hanno fermato alle 18.15 in via della Moisa, nei pressi di un supermercato, alcuni cittadini extracomunitari, sottoposti a controllo. Grazie a questo intervento è stato individuato Benjamin Ehikhebo Amankhu, cittadino nigeriano di 40 anni, pregiudicato, ricercato perché doveva scontare una condanna emessa dal Tribunale di Torino nel giugno del 2013 per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, dopo diverse ricerche in differenti località italiane, nel settembre 2014 era stato dichiarato irreperibile dal Tribunale di Torino fino alla serata di venerdì. Il cittadino nigeriano è stato accompagnato nel carcere Cantiello e Gaeta dove sconterà la condanna.

Da segnalare il brillante intervento dell’Aliquota Radiomobile, che ha permesso di individuare, in via Maino, nella zona di Valle San Bartolomeo, che ha permesso di notare una Citroen C5 Station Wagon di colore grigio simile a un’auto segnalata in passato come veicolo utilizzato per commettere dei furti nella zona compresa tra Alessandria e Valenza. Insospettiti per il luogo isolato in cui era parcheggiata, peraltro nei pressi di un grissinificio, i militari hanno fatto immediatamente scattare i controlli scoprendo che la targa dell’auto risultava associata a un’auto rubata, anche se montata su un veicolo differente, risultato comunque oggetto di furto. Il mezzo infatti era stato rubato a metà novembre in provincia di Biella, privato dele targhe originali e dotato di targhe sottratte a un’altra auto a Cerrina. Auto e targhe, oggetto di due differenti furti, sono state sottoposte a sequestro e affidate alla depositeria. Grazie all’intuito e dei Carabinieri è stato quindi possibile recuperare un veicolo che, probabilmente, è stato utilizzato in passato per commettere dei reati contro il patrimonio e verosimilmente destinato a essere impiegato per lo stesso scopo in futuro.

Le operazioni di controllo hanno riguardato anche Valenza. I Carabinieri di questa città hanno infatti denunciato una persona per furto con destrezza e segnalato alla Prefettura due persone perché assuntori di stupefacenti. Un cittadino italiano di 52 anni, pregiudicato della provincia di Torino, al termine delle indagini condotte dai militari è stato individuato come l’autore del furto di un portafoglio avvenuto a fine febbraio in Piazza della Libertà ad Alessandria, ai danni di una donna. Mercoledì alle 23.00, i militari di Valenza hanno infine sottoposto a perquisizione due giovani di 20 e 21 anni e all’interno dell’auto su cui viaggiavano hanno trovato due spinelli contenenti hashish, posti sotto sequestro. I due giovani sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.