Maltempo
adv-287

AGGIORNAMENTO – Sarà “massima” già da questo venerdì sera l’attenzione sui rii minori che attraversano la provincia di Alessandria. Il nostro territorio, infatti, dovrà di nuovo fare i conti con il maltempo con una allerta arancione estesa a gran parte dell’Alessandrino.

Sabato, ha spiegato il Direttore di Arpa Alessandria, Alberto Maffiotti, le precipitazioni nella parte appenninica della regione e nelle pianure al confine con l’astigiano saranno intense e potranno avere anche carattere temporalesco.

Le piogge gonfieranno i rii e gli affluenti principali di Orba, Bormida, Lemme e in alcune zone anche del Tanaro. Gli effetti del maltempo potranno poi interessare i fiumi maggiori dalle prime ore di domenica 24 novembre.

La pioggia, ha aggiunto il Direttore di Arpa, cadrà anche nella parte alta dei bacini di Tanaro e Bormida che potrebbero ricevere “parecchia acqua”. Le elevate temperature, infatti, impediranno nevicate e potrebbero anche sciogliere la neve già caduta nel cuneese. “È prevista una quantità d’acqua tra i 150 e 200 mm per l’intero evento. La quota neve è però fissata oltre i 1500 metri e per questo periodo vuol dire avere solo pioggia sul bacino di Tanaro e Bormida e, oltretutto, con terreni già intrisi d’acqua”.

Qui in basso l’intervista audio al Direttore di Arpa Alessandria, Alberto Maffiotti. 

 

adv-325

PROVINCIA – Sarà un fine settimana caratterizzato dal maltempo. L’ultimo bollettino Arpa di venerdì ha evidenziato un peggioramento marcato delle condizioni meteo in provincia di Alessandria già da questa sera.

In particolare, nella giornata di sabato, l’allerta passerà da gialla ad arancione in gran parte della provincia, rispetto a rischi idrogeologici e idraulici. Solo in Val Cerrina l’allerta resterà gialla.

Il maltempo, concentrato in particolare sul settore appenninico, potrebbe quindi provocare allagamenti e frane. 

Attesi significativi e rapidi incrementi dei livelli dei corsi d’acqua.