adv-815

SAN SALVATORE MONFERRATO – L’amicizia tra i sansalvatoresi e gli agerolesi ha il sapore di pomodorini, funghi, scamorza, pancetta e il profumo dell’origano del Sentiero degli Dei che corre lungo la costiera amalfitana e quella sorrentina. Dal gemellaggio tra le due comunità, nel 2012, è nata anche una gustosa “Pizza dell’Amicizia” che San Salvatore Monferrato quest’anno ha deciso di rilanciare per festeggiare il ritorno in paese degli amici di Agerola.

La delegazione guidata dal sindaco, Luca Mascolo, arriverà  venerdì 6 dicembre, in tempo per partecipare, alle 20.45, alla camminata notturna dell’Immacolata a Valdolenga, animata dai ragazzi dell’oratorio Campanone. Per il clou della Festa del gemellaggio, San Salvatore addobberà a dovere anche gli oltre 9 metri dell’Albero della Solidarietà in piazza Carmagnola. I bambini si raduneranno sabato 7 dicembre, dalle 15.30, per sistemare sui rami le palline che l’amministrazione ha messo in vendita al costo di 3 euro per acquistare delle altalene inclusive per il parco giochi della Torre che permetterebbero ai bambini in carrozzina di divertirsi insieme a tutti i loro amici.

adv-254

Colorato l’albero, il centro di San Salvatore Monferrato dalle 10 del mattino di domenica 8 dicembre sarà poi invaso dal profumo delle specialità piemontesi e agerolesi del Mercatino di Natale, aperto fino alle 20 e animato dalla musica della Banda Fubinese, da una sorpresa musicale dei ragazzi di San Salvatore e dalle canzoni della tradizione napoletana cantate da Maurizio Fiorenza.

Tra gli stand non mancherà quello di “Casa Agerola” che per l’occasione, ha anticipato Claudia Acunto, ha preparato anche un kit ecosostenibile, con posate in legno e un bicchiere in terracotta, quest’ultimo acquistato grazie ad Amv Igiene Ambientale, per gustare tutte le specialità della festa limitando l’uso della plastica.

La tarda mattinata di domenica sarà anche occasione per celebrare e premiare i pizzaioli delle cinque pizzerie di San Salvatore, “Modugno”, “Stella”, “Tennis”, “Forno in Frasca” e “Torre”.  San Salvatore è in Monferrato, ma anche grazie alla presenza di tanti agerolesi, “una comunità nella comunità” di circa 700 persone, è “terra di pizzaioli doc“, hanno spiegato con orgoglio il sindaco Enrico Beccaria e il suo vice e assessore alle manifestazioni, Corrado Tagliabue.  Amalia e suo marito Pasquale hanno aperto la “Modugno” nel 1974 hanno saputo in questi giorni che il 17 dicembre verranno premiati come una delle due più antiche pizzerie della provincia. Nella più giovane pizzeria del paese, la “Forno in Frasca” c’è invece Manuel Solofra, diventato un maestro dell’Accademia della pizza che oggi insegna l’arte a giovani pizzaioli “che purtroppo, poi, vanno tutti all’estero”. È sempre di San Salvatore la croccante pizza sulla pietra che Salvatore Avitabile della pizzeria “Tennis” ha brevettato e che vorrebbe provare a esportare in altre province. Altrettanto gustose sono le pizze delle altre due pizzerie di San Salvatore, “Torre” e “Stella” che hanno inserito nei loro menù la “Pizza del Gemellaggio De.co”, preparata seguendo scrupolosamente la ricetta selezionata nel 2012.

adv-78

Premiati i pizzaioli sansalvatoresi, e rilanciata la Pizza dell’Amicizia, San Salvatore domenica 8 dicembre, alle 14 inaugurerà il Presepe Vivente lungo via Prevignano  che “non si può descrivere a parole, è solo da vedere” ha chiarito Carmen Astori del Giardino di Aurora, che ha il compito di coordinare tutti i figuranti della “Compagnia Notte Magica”, della Proloco, della parrocchia di San Salvatore che realizzeranno “i quadri da vedere e con cui interagire”.

Atteso ospite della Festa del Gemellaggio è poi Babbo Natale che arriverà a cavallo alle 15 di domenica.  Per tutto il giorno si potranno poi visitare la mostra di pittura dedicata ai 500 anni di Leonardo, in piazza Carmagnola, e l’esposizione di ceramiche “Raccontiamo il Natale” nella Biblioteca Civica di San Salvatore. Dalle 18 di domenica è consigliato però spostarsi al Belvedere per non perdersi il suggestivo e ormai tradizionale lancio delle lanterne.

La Festa del Gemellaggio quest’anno andrà avanti “almeno fino alle 20.30”. Per scaldarsi si potrà gustare la calda polenta preparata dalla Proloco e poi scatenarsi sotto il palco in piazza con il “Christmas Dj Set” dei PnP, Stefano Pancot e Daniele Porcu di Sansa Palooza.