COSTIGLIOLE D’ASTI – Inizia con il Capodanno a Teatro la diciassettesima edizione della Mezza Stagione del Teatro Comunale di Costigliole, annunciata proprio in prossimità delle feste e occasione per un prezioso regalo di Natale.

Realizzata dal Comune di Costigliole d’Asti, dalla Fondazione Piemonte dal Vivo e dal Teatro degli Acerbi, con i contributi della Cassa di Risparmio di Torino e di Asti, oltre che di importanti sponsor locali, conta sei spettacoli, di cui due pomeridiane dal sapore internazionale.

Ben due appuntamenti (tra cui il Capodanno) con la musica, una giovane ed esilarante commedia in anteprima regionale (di Onda Larsen), uno spettacolo storico e sempre nuovo, che comprende in sé circo, clownerie, giochi di prestigio (“La lettera” di Paolo Nani). E poi il Teatro degli Acerbi con il suo stile che attinge alla tradizione e guarda oltre (ne “Il cantiniere gentiluomo”), il teatro per famiglie di Milo & Olivia e gli appuntamenti di Teatro Scuola a febbraio e marzo per le scuole del territorio.

adv-409

La stagione anche quest’anno si apre il 31 dicembre alle 22 con il “Capodanno a Teatro”: saranno in scena Le Robin Gals, le ragazze del juke-box per girovagare tra i più famosi evergreen internazionali dagli anni ‘40 ai ’90. Le Robin Gals sono la personificazione del mitico oggetto che popolava i locali pubblici di tutto il mondo; il loro repertorio va da brani di Glenn Miller a Lemon Tree dei Fools Garden, per passare da Besame Mucho, a Moon River, a Wake me up before you go-go a Fly me to the moon, ai successi immortali di ogni decennio. A seguire, per iniziare l’anno nuovo nel segno dell’eleganza e della festa, il brindisi nei saloni del Castello.

Sabato 25 gennaio tornerà a Costigliole Il Regio Itinerante con il nuovo concerto “C’era una volta… il cinema” (Morricone vs Williams).

La lettera – Paolo Nani – foto di Rosalba Amorelli

adv-232

A febbraio il cartellone propone (ed è una novità del palinsesto, per uno spettacolo veramente rivolto a tutti) un appuntamento domenicale pomeridiano, per un pubblico allargato alle famiglie: Paolo Nani, riconosciuto fuoriclasse dell’arte mimica, presenterà il suo “La lettera” (9 febbraio alle ore 16), un perfetto meccanismo che continua a stupire e far

Io, me e Lupin

ridere in tutto il mondo. Il secondo appuntamento del mese sarà con “Io, me e Lupin”, la nuova commedia su Arsenio Lupin (29 febbraio), il ladro gentiluomo più famoso del mondo, portata in scena da Onda Larsen, in anteprima sul territorio astigiano.

Il cantiniere gentiluomo – foto di Diego Diaz

A marzo si chiuderà il programma con la commedia poetica paesana del Teatro degli Acerbi “Il cantiniere gentiluomo” (7 marzo) sul vino, prodotto di terra, uomo e tradizioni.

Precederanno alcuni degli spettacoli in programma pillole di danza sul palco: saranno presentati brevi estratti di danza con l’obiettivo di approfondire e stimolare l’interesse e la conoscenza verso il linguaggio coreografico. Completa il programma una domenica a teatro dal sapore internazionale il 16 febbraio (alle 16), con in scena gli artisti Milo & Olivia: un acrobatico corteggiamento mozzafiato, per una bizzarra storia d’amore.

L’abbonamento a cinque serate (compreso capodanno a teatro) costa intero euro 45, ridotto euro 35.

I biglietti per le singole serate costano intero € 12, ridotto € 10 e il biglietto singolo capodanno a teatro costa intero € 20. Il biglietto singolo per pomeridiana del 16 febbraio: € 5,00

Per informazioni e prenotazioni: Teatro degli Acerbi 339-2532921 [email protected], www.teatrodegliacerbi.it e su facebook