Influenza, già 180 mila piemontesi colpiti dal virus

PIEMONTE – Inverno spesso è sinonimo di influenza. Lo sanno bene i 180 mila piemontesi colpiti in questo inizio di stagione dal virus influenzale. Che sono stati ben 22 mila quelli che sono restati a letto nella settimana che va dal 30 dicembre al 5 gennaio. L’incidenza della malattia è aumentata nell’età adulta ed è leggermente diminuita nell’età pediatrica.

adv-81

L’incidenza settimanale è di cinque casi per mille assistiti. Per la precisione 6,3 casi per mille assistiti da 0 a 14 anni; 5,3 casi per mille assistiti da 15 a 64 anni; 3,2 casi per mille assistiti nelle persone con 65 e più anni. Il dato è in linea con la tendenza nazionale. Si prevede che il picco dell’epidemia sarà a metà gennaio.

Per proteggersi dall’influenza, o comunque attenuarne i sintomi, basta vaccinarsi. Al 9 gennaio sono oltre 693 mila i cittadini piemontesi che hanno deciso di ricorrere al vaccino. Un dato in aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno quando erano stati 670 mila i vaccinati. A oggi non si segnalano situazioni di particolari criticità nell’afflusso agli ospedali.

adv-125