Carrelli - Photo by Alexandru Tugui on Unsplash
adv-122

ALESSANDRIA – Il ritorno alla normalità di inizio anno impone non solo le diete a tavola ma anche quelle del portafoglio. Per questa ragione vi proponiamo l’analisi di Altroconsumo sui supermercati più convenienti in base al consueto studio condotto dal giornale dedicato ai consumatori. L’indagine a livello nazionale è stata basata sulla “spesa tipo” della maggior parte degli italiani, quella costituita da un mix composto per la maggior parte da prodotti di marca, quelli più noti, poi da quelli a marchio commerciale (quelli marchiati con il logo della catena dove vengono acquistati) ma anche da quelli più economici. Il risultato finale ha individuato come più conveniente il marchio Famila Superstore, seguito da Auchan e, “a pari convenienza”, da Ipercoop, Conad Ipermercato, Iper e Bennet. I cittadini che preferiscono acquistare solo prodotti di marca dovrebbero invece preferire Esselunga, la più conveniente in questo caso, mentre Conad Ipermercato e Aldi e Eurospin si attestano rispettivamente al primo posto per la spesa esclusivamente con prodotti a marchio commerciale e solo con prodotti economici.

Focalizzando l’attenzione sulla provincia l’analisi di Altroconsumo premia innanzitutto il supermercato Galassia del Cristo, seguito, a pari merito, da Esselunga di Alessandria e Ipercoop di Casale.
Classifica supermercati Altroconsumo 2019
*L’indice è basato su 100, dove 100 indica l’insegna più economica. Se l’indice è 110, per esempio, significa che i prezzi sono più cari del 10% rispetto all’insegna più economica.

Nel dettaglio, ad Alessandria, un single che predilige prodotti di marca spenderebbe mediamente all’anno 3693 euro l’anno al Galassia contro i 3.792 di Esselunga. Il meno conveniente in questo caso, secondo Altroconsumo, è l’Iper di Tortona con una spesa media di 4165 euro. Situazione analoga anche per le coppie con e senza figli.

adv-625

Chi predilige una spesa basata su prodotti economici dovrebbe scegliere Eurospin dove la spesa media è di 1.738 euro. Ma si discostano poco In’s, Lidl, Md e Penny mentre sono decisamente più distanti le altre catene.

Sui prodotti commerciali infine il marchio più conveniente è Coop con una spesa media di 2906 euro, seguita da Ipercoop a 3000 euro e Bennet 3009.

Tornando al dato nazionale le 5 città più convenienti sono in ordine Rovigo, Mantova, Verona, Vicenza e Cremona. La più cara in assoluto è invece Messina, seguita da Siracusa, Aosta, Reggio Calabria e Ragusa.

adv-969

Photo by Alexandru Tugui on Unsplash