adv-816

ALESSANDRIA – Ritorna in una veste nuova e competitiva Ambra Brama di Teatro, la rassegna storica del Teatro Ambra alla sua tredicesima edizione, che quest’anno si trasforma in festival. Dopo anni in cui il Teatro Ambra ha proposto un cartellone costituito sia da eventi teatrali sia musicali, da un’idea di Francesco Parise e Paolo Scepi, si è deciso di realizzare il primo “Festival della Grigia”, concorso a premi di teatro amatoriale.

Sono sei le compagnie, provenienti dal Piemonte e dalla Liguria, scelte da una preselezione di circa 20 spettacoli, che si contenderanno vari premi, tra cui miglior spettacolo, miglior regia, miglior attrice e miglior attore, in sei sabati sera dal 18 gennaio al 4 aprile.

I testi in gara spaziano dai classici, alla drammaturgia moderna, a produzioni originali e ad aprire il Festival sarà sabato 18 gennaio, alle 21, lo spettacolo “Il caro estinto” di Gilberto Govi, presentato dalla compagnia teatrale Sopra il Palco. Commedia sull’ipocrisia umana, racconta della disperazione del protagonista Faustin, costretto a vivere relegato in un paesino dell’entroterra ligure, dove è stato da poco tumulato il genero Giulio morto suicida, e a trascorrere le sue giornate tra i lamenti ed i pianti dei familiari. La situazione, intrisa di comicità e colpi di scena, si risolverà con la scoperta finale della verità.

adv-372

Sabato 8 febbraio La Corte dei Folli sarà in scena con “In nome del padre” Di Luigi Lunari, con Cristina Viglietta e Pinuccio Bellone. La “commedia sentimentale”(come Lunari stesso l’ha definita) si sviluppa nel dramma di un uomo e una donna, entrambi in un non-luogo, che si svelano gradualmente attraverso un dialogo serrato e liberatorio a tratti ironico e commovente, che li porterà verso un meritato lieto fine.

Sempre in febbraio, sabato 22, la Compagnia Teatrale La Pozzanghera  presenta “Tutte le direzioni”, scritto e diretto da Lidia Giannuzzi, che parla di un viaggio immaginario di 6 persone, attraverso le loro esperienze di viaggio in auto. Code, rotonde, traffico, pulitori di vetri, bla bla car raccontano storie e accompagnano esperienze di vita.

Sabato 14 marzo La Compagnia teatrale Gli illegali di Alessandria presenta “7 minuti” di Stefano Massini, con la regia di Monica Lombardi, un testo denso da cui è stato tratto il film omonimo diretto da Michele Placido. Il punto nodale di 7 Minuti è l’interrogativo “Cosa siamo disposte ad accettare, a perdere pur di avere il lavoro?”, intorno al quale prende vita un’aspra discussione che coinvolge nove operaie facenti parte del consiglio di fabbrica. La decisione che verrà presa condizionerà il destino lavorativo di tutte le lavoratrici. Un pomeriggio in cui tante donne, tante personalità, tanti vissuti, si intrecciano e si scontrano in un’altalena di emozioni, in uno spaccato di realtà che prevede più registri.

adv-406

Marzo continua ad Ambra Brama di Teatro, sabato 28, con “Euphoria”, presentato dalla Compagnia teatrale Via le Sedie, Scritto e diretto da Francesco Varano. Quindici personaggi, o meglio quindici esseri umani, muovono i propri passi nel lussuoso bar di un transatlantico dalla storia gloriosa. In un luogo tanto specifico quanto metaforico il viaggio per mare si carica di volta in volta di molteplici significati: la paura, il desiderio, il passaggio.

Il festival si conclude sabato 4 aprile con la Compagnia Teatrale Ikeatrando in “Sarto per signora” di George Feydeau, con la Regia di Agata Tinnirello. Protagonista degli equivoci e degli intrighi della famosissima commedia è il dottor Molineaux, fresco di matrimonio ma dai dubbi comportamenti coniugali che creano una serie di simpatiche ed esilaranti gag, che coinvolgeranno tutti i personaggi della pièce.

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.00.

Info: [email protected] tel. 0131 252079

Prezzi biglietto 10 euro ridotto 5.