adv-33

AGGIORNAMENTO – Il terzo e ultimo appuntamento organizzato nell’Aula Magna dell’Istituto “Vinci” di Alessandria dall’Azienda Speciale Costruire Insieme, Associazione “Amici del Vinci”, Comune e Provincia per i 500 anni dalla morte di Leonardo ha ricreato le atmosfere dei banchetti cinquecenteschi e approfondito anche il legame tra Leonardo e con uno dei prodotti d’eccellenza della provincia di Alessandria: il Montebore.

ALESSANDRIA – Giovedì 16 gennaio , alle 21, terzo e ultimo appuntamento dedicato a Leonardo nell’Aula Magna dell’Istituto “Vinci” di Alessandria, in via Piacenza angolo via Trotti. Dopo le serate dedicate alle attività artistiche e scientifiche, l’azienda speciale CulturAle Costruire Insieme, l’Associazione “Amici del Vinci”, ComuneProvincia di Alessandria hanno deciso di approfondire un altro interessante aspetto della vita e dell’attività di Leonardo: “l’Arte in Tavola”.

adv-983

“Anche su questo tema il genio ha lasciato un segno importante, trasformando l’organizzazione e l’allestimento del banchetto in una vera forma d’arte, così come le ricette scritte e da lui sperimentate, e le creazioni ed invenzioni connesse proprio alla tavola e all’enogastronomia” hanno sottolineato gli organizzatori.

La serata, realizzata con la partecipazione di Cultura Viva e Convegni di Cultura Beata Maria Cristina di Savoia  e il contributo di Amag e Alegas, inizierà con saluti delle autorità,e gli interventi di Peo Luparia, Presidente dell’Associazione “Amici del Vinci” e del Dirigente Scolastico dell’ISS “Vinci- Nervi –Fermi- Migliara” Salvatore Ossino.

Seguirà l’intervenro di Cristina Antoni, Presidente di CulturAle, che toccherà gli aspetti artistici di Leonardo, partendo proprio da uno dei suoi grandi capolavori, l’Ultima Cena.

A seguire Francesca Petralia, Presidente della sezione alessandrina di Italia Nostra, che oltre ad illustrare le iniziative organizzate a Tortona per l’anniversario, narrerà il passaggio di Leonardo nel tortonese.

Altro nome eccellente tra i relatori, Luigino Bruni , scrittore e storico della gastronomia, che illustrerà gli aspetti della cucina rinascimentale.

Seguono gli interventi di Carlo Buscaglia, Sindaco di Dernice e Presidente del Consorzio Formaggio Montebore, insieme all’architetto Barbara Davio, docente del “Nervi” che illustrerà la storia del piccolo paese che da il nome al prestigioso formaggio, e ancora Roberto Grattone, della Cooperativa Vallenostra, produttore del Consorzio.

Non mancheranno infine le letture di Fulvia Maldini, docente del “Vinci”,  dedicate proprio all’arte in tavola.

E per rievocare l’ambientazione cinquecentesca gli alunni del Vinci indosseranno gli splendidi costumi d’epoca dell’Atelier Principessa Valentina.