adv-809

ALESSANDRIA – Continua su tutto il territorio di Alessandria la “lotta agli sporcaccioni” da parte dell’amministrazione comunale. Una battaglia continua che, “dopo la segnalazione in via Raggi nella zona industriale D5 a Spinetta Marengo, ha portato gli Ispettori Ambientali del Comune a multare persone che da Valenza e Mugarone avevano lasciato materiali derivanti da ristrutturazioni“, ha spiegato a RadioGold Piervittorio Ciccaglioni.

L’assessore con delega al Decoro Urbano si è inoltre detto “soddisfatto dell’operato sin qui svolto perché, seppur in sordina e senza grandi proclami, il Comune sta continuamente operando per pulire zone sporcate dall’inciviltà di alcuni furbetti”. Sicuramente è necessario “aumentare le fototrappole per cogliere sul fatto chi infrange la legge a scapito degli onesti cittadini” ma ancora di più sarebbe necessario “non solo multare e verbalizzare ma anche procedere con denunce penali“.

L’ormai triste fenomeno di chi abbandona rifiuti negli angoli remoti e nascosti della città tuttavia è “difficile da arginare. Le risorse umane ed economiche purtroppo sono ristrette. Va detto che dopo anni siamo riusciti ad affiancare altri due Ispettori Ambientali a quello che già avevamo. La speranza è, con il tempo, di poter aggiungere un’altra unità alla lista per aumentare la capacità di contrasto agli sporcaccioni che imbrattano la nostra città“, ha aggiunto Ciccaglioni. Oltre alle fototrappole “bisogna lavorare anche su un controllo preventivo su chi entra, soprattutto nelle ore notturne, in città. Abbiamo infatti notato che a scaricare rifiuti non sono tanto gli alessandrini quanto piuttosto persone provenienti da altre zone come accaduto nella zona industriale D5 a Spinetta Marengo“.

adv-274

L’assessore ha specificato anche come “dall’inizio del 2020 oltre 70 infrazioni sono state accertate con le relative sanzioni amministrative comminate“. Ma questo non basta da qui la volontà di “progettare anche una campagna di sensibilizzazione con progetti nelle scuole e istituire progetti che possano coinvolgere i cittadini. Che Ciccaglioni vuole ringraziare “per le segnalazioni continue fatte. In molti mi scrivono sui social per informarmi delle situazioni di degrado. Io rispondo sempre a tutti e poi segnalo quando il problema è stato rivolto. Chiedo di continuare in questa collaborazione spontanea perché è importante per migliorare sempre di più la nostra città“.