derthona basket ospedale

ALESSANDRIA – È stata una mattinata importante quella di martedì 18 febbraio per la Bertram Yachts Derthona. La squadra ha fatto visita all’Ospedale Infantile “Cesare Arrigo” di Alessandria per la consegna dei giocattoli e dei giochi da tavola raccolti in occasione dell’iniziativa Derthona Christmas: Gift&Go attuata nella partita di Natale disputata domenica 22 dicembre al PalaOltrepò contro l’Eurobasket Roma.

La delegazione bianconera è stata guidata da Quirino De Laurentiis, Luca Severini e Janko Čepić, atleti della prima squadra, dal Direttore Sportivo Davide Parente e dal Responsabile Minibasket Alessio Gaudio, che hanno regalato una mattinata di sorrisi e di felicità ai ragazzi dell’Ospedale. Accolti dal Dottor Canepari e da Rosanna Bernardi, volontario AVOI, i Leoni hanno donato i giochi e regalato magliette, cappellini e quaderni ai bambini dell’Ospedale Infantile, che hanno avuto la possibilità di trascorrere alcuni momenti e scambiare parole con giocatori di Serie A2.

“Come società vogliamo ringraziare l’Ospedale Infantile “Cesare Arrigo” per avere accolto con grande disponibilità ed entusiasmo questa iniziativa e avere contribuito, sia a livello logistico, sia a livello organizzativo alla buona riuscita di questa importante iniziativa” ha detto il General Manager Ferencz Bartocci. 

adv-679

Giacomo Centini, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, esprime la propria gratitudine per la donazione ricevuta da parte dei Leoni: “Abbiamo ricevuto una meravigliosa donazione ieri mattina, prima di tutto un gesto di generosità verso i piccoli ricoverati nel nostro ospedale pediatrico, che sappiamo essere nel cuore e nei pensieri di una comunità molto ampia. Da tempo ho potuto constatare come il binomio tra sport e solidarietà sia estremamente consolidato: la massima gratitudine alla squadra, ai giocatori, a tutti coloro che hanno reso possibile questo momento di sollievo per i nostri bambini ma anche per i nostri operatori, che vedono nel riconoscimento del ruolo dell’Infantile un riconoscimento della loro professionalità. Grazie di cuore!”.