OVADA – Il servizio di posta a Ovada è stato sospeso almeno fino al 21 marzo. Poste Italiane ha infatti fatto sapere che il centro di distribuzione ovadese è stato chiuso. Un dipendente è infatti risultato positivo al coronavirus, con la conseguente quarantena del resto dei dipendenti.

Lo stop dell’attività di distribuzione della corrispondenza e pacchi ricadrà su diversi Comuni dell’Ovadese: Belforte Monferrato, Carpeneto, Casaleggio Boiro, Cassinelle, Castelletto d’Orba, Cremolino, Lerma, Montaldeo, Montaldo Bormida, Mornese, Morsasco, Parodi Ligure, Prasco, Rocca Grimalda, Silvano d’Orba, Trisobbio, Predosa, Francavilla Bisio, San Cristoforo, Capriata d’Orba, Molare e Tagliolo Monferrato.

“Ci faremo portavoci con Poste Italiane del grave disagio che una decisione del genere potrà arrecare alla popolazione, esigendo un celere ripristino del servizio sospeso” ha sottolineato il sindaco di Castelletto d’Orba Mario Pesce

adv-313