Coronavirus: altri due decessi nell’Alessandrino. In provincia i morti salgono a 55

PIEMONTE – Sono 12 i nuovi decessi in Piemonte di persone positive al test del coronavirus. Il numero è stato comunicato nella mattina di martedì 17 marzo dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Tra le persone che hanno perso la vita ci sono anche due uomini della provincia di Alessandria. I restanti 10 provengono due in provincia di Biella (un uomo e una donna), due in provincia di Cuneo (entrambi uomini), due in provincia di Novara (entrambi uomini), tre in provincia di Torino (due uomini e una donna), un uomo nel Verbano-Cusio-Ossola.

Il totale complessivo di decessi positivi al Covid-19 in regione è ora di 133 tra uomini e donne. Di questi 55 sono mancati ad Alessandria, 5 ad Asti, 11 a Biella, 7 a Cuneo, 14 a Novara, 24 a Torino, 10 a Vercelli, 6 nel Verbano-Cusio-Ossola, uno residente fuori regione (ma deceduto in Piemonte). Il 69% sono uomini e il 31% donne. L’età media è di 81 anni.

Il bollettino dei contagi vede invece 1.897 le persone risultate positive al virus nel solo Piemonte: 323 sono in provincia di Alessandria, 90 in provincia di Asti, 96 in provincia si Biella, 119 in provincia di Cuneo, 150 in provincia di Novara, 749 in provincia di Torino, 113 in provincia di Vercelli, 76 nel Verbano-Cusio-Ossola, 46 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. L’Alessandrino, subito dopo il Torinese, è la provincia con più casi. I restanti 135 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono attualmente 206. I tamponi finora eseguiti sono 6.656, di cui 4.333 risultati negativi e 288 in fase di analisi.